menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Concessione Grimaldi: anche Bozzetti chiede il rinvio del comitato portuale

Dopo cinque dei sei candidati sindaco, anche il consigliere regionale Gianluca Bozzetti (Movimento 5 stelle) chiede il rinvio della seduta del comitato portuale convocata il prossimo 23 maggio per discutere della richiesta di concessione ventennale

BRINDISI – Dopo cinque dei sei candidati sindaco, anche il consigliere regionale Gianluca Bozzetti (Movimento 5 stelle) chiede il rinvio della seduta del comitato portuale convocata il prossimo 23 maggio per discutere della richiesta di concessione ventennale delle rampe traghetti formulata dalla società Grimaldi.

 “A prescindere da quante autorità di sistema ci possano essere in Puglia – si legge in una nota di Bozzetti - è necessario puntare l’attenzione sulla riforma, sul rilancio dei porti pugliesi che devono tornare ad essere uno dei traini economici soprattutto per le città che ne hanno uno nel proprio territorio oltre che nella propria storia ed identità. E’ altresì sconveniente che a prendere decisioni simili dalle forti ricadute territoriali debbano essere due commissari, quello del Comune e dell’Autorità portuale, che hanno incarichi temporanei”. 

“E’ positivo in tal senso – prosegue Bozzetti - che tutti i futuri candidati sindaci abbiano firmato un documento (in realtà non si tratta di tutti i candidati, visto che il candidato del centrodestra, Nicola Massari, non ha apposto la sua firma su quel documento, ndr) nel quale chiedono quanto meno il rinvio della discussione sulla concessione Grimaldi, almeno finchè non si arrivi alla definizione di un Sindaco e dell’iter di riforma.” 
 
Il consigliere pentastellato ricorda come già dal giugno 2015, da semplice cittadino, aveva denunciato il rischio di un possibile monopolio nel porto di Brindisi con la concessione ventennale alla Grimaldi Lines delle uniche banchine rimaste libere. 

“Stranamente nessuno sino a quel momento aveva fatto sentire la sua voce nè aveva osato opporsi in qualche modo. Ci affidiamo anche alla lungimiranza del commissario Valente che bene sta svolgendo il suo ruolo, se di un atto dovuto si tratta quello di portare in comitato portuale la discussione sulla concessione, altrettanto dovuto sarà riuscire a trovare una soluzione che permetta di non prendere decisioni azzardate in attesa di definizioni certe su ruoli e competenze. La mia domanda è sempre la stessa: può chi sino ad oggi è sempre stato in silenzio o con gli occhi bendati fare gli interessi futuri di Brindisi e dei brindisini?”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento