menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede della federazione del Pd a Brindisi

La sede della federazione del Pd a Brindisi

Anche un appello interno al Pd: "Ripartire da zero, e tutti insieme"

Appello della società civile, e appello stasera anche all’interno del Partito Democratico di Brindisi, da parte di un gruppo di militanti che chiede al segretario regionale Michele Emiliano, alla commissaria del Pd cittadino, Sandra Antonica, e al segretario provinciale Maurizio Bruno

BRINDISI - Appello della società civile, e appello stasera anche all’interno del Partito Democratico di Brindisi, da parte di un gruppo di militanti che chiede al segretario regionale Michele Emiliano, alla commissaria del Pd cittadino, Sandra Antonica, e al segretario provinciale Maurizio Bruno di fermare la macchina avviata in maniera scombinata e di azzerare tutte le proposte di candidature e di alleanze venute avanti sin ora, senza condivisioni e senza dibattito, in quadro del centrosinistra frammentato, diviso, e in al cospetto di una città sempre più confusa, delusa e disorientata.

La proposta che accompagna quella dell’azzeramento delle proposte sul tappeto (più autocandidature che candidature), è proprio quella di convocare l’intero centrosinistra brindisino per tentare l’avvio di un processo unitario di scelte programmatiche e di indicazione di un candidato dell’area. Il compito di fare ciò toccherebbe a Sandra Antonica, per il ruolo che attualmente ricopre alla guida del partito a Brindisi.

L’appello è stato firmato da Luciano Bucci - Antonio Nozzi - Damiano Carbonella - Teodoro Iaia - Mimmo Tardio - Carmine Dipietrangelo - Mariano Meo - Marika De Rosa - Francesco Nisi - Enzo Caforio - Adriana Policicchio - Eugenio Guadalupi - Francesca Donnicola -  Andrea Testini - Giovanni Caforio - Gigi Rizzi - Piero Giosa - Gabriella Ligorio - Maria Carmela De Rosa - Vincenzo Albano - Giovanni Carbonella - Cristiano d'errico - Antonio Elefante - Damiano Sciarra - Ennio Esposito.

"La situazione politica e amministrativa della città, richiede uno sforzo e un impegno più condiviso di tutti i soggetti interessati a creare condizioni di chiarezza, di rigore e di lealtà verso tutti i cittadini. Dopo la traumatica conclusione dell'esperienza amministrativa, è necessario l'impegno e la responsabilizzazione di tutte le forze politiche e dei movimenti che hanno a cuore l'orgoglio e  il futuro della città.

Si sta assistendo, invece, ad uno processo che porta ad una crescente  confusione e a  indeterminatezza che rischia di far aumentare il disagio, e provoca l'ulteriore allontanamento dei cittadini nei confronti di una Istituzione e di una politica che ha bisogno di recuperare  dignità e serenità per poter  svolgere un effettivo ruolo di governo e di cambiamento.

A questo impegno sono chiamati a dare un contributo autonomo e propositivo soprattutto il PD e le forze e i movimenti che si richiamano al centro sinistra e ai suoi valori. E' necessario quindi riportare alla luce del sole e a procedure democratiche, il dibattito e il confronto tra tutte queste forze che si richiamano al Centro sinistra  e al quadro politico nazionale e regionale. Conseguentemente anche la scelta del candidato sindaco non può che nascere da un reale processo di condivisione democratica.

L'attuale situazione interna del PD di Brindisi, determinatasi a seguito delle recenti vicende amministrative e giudiziarie che ne hanno procurato il commissariamento, richiede un ulteriore sforzo per restituire serenità ai cittadini e garantire un futuro alla città anche attraverso la necessaria discontinuità. Questo si può determinare a condizione che si realizzi un profondo rinnovamento e una rottura con   pratiche e metodi deleteri e esperienze e storie di  uomini che mal si conciliano con lo spirito del PD e del Centro sinistra.

Per queste ragioni i sottoscritti ritengono urgente che alla persistente confusione in atto, alle fughe in avanti che si leggono sulla stampa, che ripropongono autocandidature e indicazioni costruite sulla base di valutazioni politiche estranee al centro sinistra e al territorio, si risponda con la chiarezza politica e con una iniziativa tesa a unire e non a dividere.

L'iniziativa spetta alla commissaria Sandra Antonica alla quale i sottoscritti fanno appello perchè si renda promotrice di un immediato incontro collegiale di tutte le forze politiche, i movimenti, le liste, le personalità interessare alla costruzione di un centro sinistra ampio e inclusivo.

I sottoscritti chiedono pertanto la convocazione, con l'urgenza che la situazione richiede, di un incontro, che oltre a coinvolgere il PD, sia rivolto alle liste che si richiamano all'esperienza Emiliano ,a Sviluppo e Lavoro, a Impegno Sociale, a Sì Democrazia, ai Socialisti, ad Area popolare, a Udc".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Alimentazione

I motivi per cui il peso varia da un giorno all'altro

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Omicidio dell'ex carabiniere: indagate due persone nel Brindisino

  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia, ancora alto il numero dei decessi: sono 36

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Economia

    Mama Park e GolosOasi: la famiglia Dellomonaco vi aspetta

  • social

    Mesagne, “Il forno di Erasmo” sulla guida Gambero Rosso

  • social

    Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento