menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco Gnisci Bruno, il premio Nobel per la pace nel 1985, a sostegno della candidatura di Simona Pino d'Astore, nella foto in basso

Francesco Gnisci Bruno, il premio Nobel per la pace nel 1985, a sostegno della candidatura di Simona Pino d'Astore, nella foto in basso

Il premio Nobel per la pace a sostegno dell'unico aspirante sindaco donna

Si svolgerà domani, mercoledì, alle 20, presso il comitato elettorale del candidato sindaco Simona Pino d'Astore, in corso Garibaldi, l'incontro pubblico con il Premio Nobel per la Pace Francisco Gnisci Bruno, sostenitore della coalizione civica

BRINDISI - Si svolgerà domani, mercoledì, alle 20, presso il comitato elettorale del candidato sindaco Simona Pino d'Astore, in corso Garibaldi, l'incontro pubblico con il Premio Nobel per la Pace Francisco Gnisci Bruno nel 1985, sostenitore della coalizione civica.

Simona Pino D'Astore-2"Dall'incontro di più coscienze orientate al bene e di più professionalità volte a costruire un posto dove il cittadino possa recuperare una centralità vera, nasce una progettualità realizzabile fondata sul confronto con gli unici protagonisti: i brindisini", si legge nel comunicato stampa. " A Brindisi, la democrazia rappresentativa non funziona più. Il totale scollamento tra le forze politiche appartenenti a stessi schieramenti ed il loro distacco dai bisogni della società e dall'ascolto delle loro richieste dimostra il fallimento completo di chi oggi si candida ad un finto rinnovamento. I cittadini non hanno più occasioni né strumenti per incidere sulle scelte politiche (che vengono imposte dall'alto anche nell'ambito dei partiti stessi), per avanzare le proprie istanze".

"La partecipazione politica, si riduce praticamente al voto. Nessuno si preoccupa di ascoltare i lavoratori, i disoccupati, le donne, i padri di famiglia, i giovani, gli sportivi. Non esistono occasioni di partecipazione se non falsamente organizzate, non esistono strumenti veri per esercitare la sovranità. L'uomo va ascoltato e aiutato a realizzare i suoi sogni. Non va di certo abbandonato al suo stato di "vittima di altre vittime". Ognuno di noi deve avere una possibilità".

Simona Pino D'Astore, al momento, è l'unico candidato sindaco donna a Brindisi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento