menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Politiche, Taurino richiama Zizza: “Sbagli simbolo”. E scrive al prefetto

Il candidato di Salvini: “Il senatore uscente continua a parlare di Lega Nord, non conforme a quello attuale. Così lede la nostra immagine”

BRINDISI – Appello al prefetto di Brindisi per richiamare Vittorio Zizza, senatore uscente e candidato alla Camera dei Deputati, affinché usi dicitura e simbolo giusti della Lega nei suoi messaggi elettorali, anche su Fb. Perché non c’è più la Lega Nord, ma la Lega con Salvini premier. E Paolo Taurino, coordinatore provinciale del movimento, anche lui aspirante onorevole, si è arrabbiato. Pure parecchio. Sarà stato un errore tipografico?

Il caso

VITTORIO ZIZZA CANDIDATO CAMERA 2018-3

La singolar tenzone arriva direttamente dal centrodestra in vista delle elezioni politiche del 4 marzo prossimo, quando gli italiani saranno chiamati a scegliere i parlamentari. In lista c’è Zizza candidato alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale Puglia 13 per lo schieramento di centrodestra nei comuni di Brindisi, Fasano, Ceglie, Cisternino, Carovigno, Ostuni, San Vito dei Normanni, come espressione di Noi con L’Italia, la cosiddetta quarta gamba.  In corsa c’è anche Taurino come candidato Lega collegio plurinominale della Camera dei Deputati Puglia 3 – Brindisi, Taranto, Monopoli, Martina Franca. In pratica sono “colleghi”. Ma di fronte all’errore, segnalato a quanto pare per le vie brevi dallo stesso Taurino, ma non corretto, qualche scintilla c’è. Tanto da diventare un caso, finito all’attenzione del prefetto di  Brindisi, Valerio Valenti, al quale Taurino si è rivolto scrivendo una lettera per chiedere il suo intervento, necessario per il “rispetto nell’ambito della comunicazione politica e della propaganda elettorale, tenuto conto delle alleanze politiche delle varie coalizione, in vista di tale consultazione”.

“Nonostante gli sforzi di Matteo Salvini, candidato Premier per la Lega, di riportare attraverso l’istituzione del nuovo simbolo l'unità del Paese (dal quale è sparita la dicitura ‘Nord’, sostituita da ‘Salvini Premier’), puntando non solo al Nord ma anche al Centro e al Sud, così da entrare in tutti i Comuni di Italia, c’è chi si ostina a rimanere ancorato a vecchie logiche di partito, non tenendo conto di questo nuovo percorso politico intrapreso. Lo stesso tramite il quale si guarda al futuro, orgogliosi della propria storia”, ha scritto nella missiva. Subito dopo indica a chi si riferisce.

Zizza e la lesione dell'immagine della Lega

“Il riferimento è al senatore uscente Vittorio Zizza che, candidato alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale Puglia 13 per lo schieramento di centrodestra (mia coalizione) nei comuni di Brindisi, Fasano, Ceglie, Cisternino, Carovigno, Ostuni, San Vito dei Normanni, nella lista di Noi con l’Italia nello schieramento di centrodestra, utilizza nella propaganda elettorale il vecchio simbolo di ‘Lega Nord di Salvini’ , non conforme a quello attuale utilizzato dalla Lega, non più contenente la parola Nord”, sostiene Taurino. Ha allegato al testo una foto del manifesto elettorale con il viso di Zizza e i simboli a dimostrazione di quel che dice.

“Sarebbe quindi opportuno il suo intervento perché vani sono stati quelli dello scrivente, che il senatore Zizza provveda a rivedere, a modificare e ad accertarsi della cancellazione dei contenuti finora diffusi nessuno escluso (in particolar modo, la grafica elettorale che è in circolo sulla propria pagina Facebook e di tutti i suoi militanti) dal momento che ciò, comprenderà bene, va a ledere l’immagine del partito e di tutti noi che, al fianco di Matteo Salvini, siamo impegnati da anni in un percorso verso quel buon governo auspicato da tutti quegli italiani che ci seguono e credono in noi”.

Infine la richiesta rivolta al prefetto: “Ignaro sulla gestione della situazione per la migliore soluzione esistente, le chiedo di porre attenzione a tale problematica, intervenendo se e come ritiene opportuno al fine di ristabilire serenità e rispetto per il prosieguo della campagna elettorale”.

Sarà davvero necessario l’intervento del Prefetto? Taurino, sicuramente, continuerà a monitorare Zizza. Non è escluso che si sia trattato di un mero errore tipografico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento