Martedì, 18 Maggio 2021
Emergenza Covid-19

Alleviare ansia e paura: le dolci note del violino nell' hub vaccinale

Nico Palumbo, residente a Cisternino e docente di musica alla scuola media "Giovanni XXIII" di San Michele Salentino, suona come volontario dell'associazione "Mister Sorriso" nel centro vaccini "Renato Moro" di Taranto

La musicoterapia come intervento attivo per alleviare l'ansia e la paura in tempo di Covid. E' quello che accade negli hub vaccinali di Taranto grazie all'associazione "Mister Sorriso", presieduta da Claudio Papa, un gruppo di volontari che da anni si recano negli ospedali portando della sana gioia ai pazienti ricoverati, dal bambino all'anziano. E anche in questo difficile momento legato alla pandemia da coronavirus, hanno voluto "abbracciare" quanti si stanno recando nei centri vaccinali per la somministrazione della dose di vaccino anti Covid, portando la loro allegria.

HUB VACCINALE TARANTO 4-2

Un progetto proposto al Comune di Taranto e recepito con entusiasmo dalla Asl: così le dolci note del violino tengono compagnia e alleviamo la tensione del momento grazie a Nico Palumbo, docente di musica alla scuola media "Giovanni XXIII" di San Michele Salentino. Il professore, originario di Taranto ma da anni ormai residente a Cisternino, volontario dell'associazione "Mister Sorriso", intrattiene quasi tutti i giorni gli anziani ed i loro familiari nel centro vaccini "Renato Moro" di Taranto. Canzoni napoletane, musica leggera o anche classica per aiutarli ad affrontare lo stress che provoca l'attesa post vaccino. 

HUB VACCINALE TARANTO 2-2

"Quindici minuti che sembrano non terminare mai - spiega il professore Palumbo - perchè, spesso, l'anziano è solo all'interno del gazebo. Con la musica cerchiamo di portare un po' di allegria e funziona davvero: canticchiano, partecipano, a volte si intrattengono anche più del tempo per finire di ascoltare la canzone. Cerchiamo di regalare un sorriso, di influire positivamente sulla condizione psicologica di persone che, è inutile nascondere, hanno paura, temeno reazioni. Lo si vede nei loro occhi. Lo facciamo donando momenti di spensieratezza - conclude il docente - di distrazione, facendoli un po' 'uscire' da quel contesto, attraverso la bellezza della musica". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alleviare ansia e paura: le dolci note del violino nell' hub vaccinale

BrindisiReport è in caricamento