Covid: firmano 34 medici, pronte cinque usca nel Brindisino

A giorni entreranno in funzione le equipe da due unità ciascuna per l'assistenza domiciliare ai pazienti Covid

BRINDISI - Nei prossimi giorni firmeranno il contratto con la Asl Brindisi 34 medici che faranno parte di cinque Usca, le unità speciali di continuità assistenziale, operative nella provincia di Brindisi per la gestione domiciliare dei pazienti Covid. Lo annuncia il direttore sanitario della Asl, Andrea Gigliobianco. 

“All’avviso pubblico della Asl per medici Usca - spiega il dottor Gigliobianco - hanno partecipato in maggioranza medici con incarico di continuità assistenziale. Con questi nuovi professionisti formeremo cinque Usca che si aggiungeranno a quella già attiva sul territorio che dispone di sei medici e ha sede a Ceglie Messapica. Ogni squadra, in base alle indicazioni del decreto ministeriale - aggiunge il direttore sanitario - è composta da due medici, ma noi stiamo reclutando anche personale infermieristico per creare équipe miste con un medico e un infermiere”. 

Gigliobianco sottolinea, infine, che “almeno dieci medici che hanno dato la propria disponibilità e sono stati inseriti nella graduatoria Usca verranno chiamati per rafforzare l’attività del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica della Asl, particolarmente impegnato in questa fase nella sorveglianza sanitaria e nel tracciamento dei contatti dei casi positivi al Covid”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Covid, Puglia: contagi di nuovo in aumento. Emiliano: "Rt pari a 1.06"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento