Mercoledì, 22 Settembre 2021
Emergenza Covid-19

Covid, Puglia: nuovi casi sempre a tre cifre, ma i ricoveri non aumentano

In provincia di Lecce, con 58 nuovi contagi, il maggior incremento. Regitrato un solo decesso, nella provincia Bat

La pandemia ha ripreso vigore, ma la pressione sugli ospedali, fortunatamente, non aumenta. Nelle ultime 24 ore si sono registrati in Puglia 151 nuovi contagi a fronte di 9.481 tampini effettuati, ma i posti letto occupati sono diminuiti di 5 unità, passando dagli 89 di ieri agli 84 di oggi (domenica 1 agosto). I dati emergono dal bollettino epidemiologico diramato dalla Regione. La provincia con il maggior incremento di casi è quella di Lecce (58). Seguono quelle di Bari (32), Brindisi (19), Bat (27), Foggia (5), Taranto (12), oltre a 6 casi di residenti fuori regione. Un caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito. E’ stato registrato un solo decesso, nella provincia (Bat).  Nelle ultime 24 ore sono guarite altre 84 persone, per un totale di 247.099 dall’inizio della pandemia. Il numero di persone attualmente positive sale a 2.421. 

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.907.054 test: 247.099 sono i pazienti guariti; 2.421 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 256.189, così suddivisi: 95.841 nella Provincia di Bari; 25.869 nella Provincia di Bat; 20.141 nella Provincia di Brindisi; 45.528 nella Provincia di Foggia; 27.731 nella Provincia di Lecce; 39.814 nella Provincia di Taranto; 852 attribuiti a residenti fuori regione; 413 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Scarica il bollettino completo 

Aggiornamento ricoverati

Al Perrino sono ricoverati 4 pazienti in Malattie infettive e 3 in Pneumologia. Il post Covid di Mesagne ospita 5 pazienti
 

Aggiornamento vaccinazioni 

Proseguono le vaccinazioni nella Asl di Brindisi con circa 470mila dosi somministrate in totale. Secondo l'ultimo report a cura dell'unità operativa di Epidemiologia del dipartimento di prevenzione sono 66.916 le dosi erogate finora dai medici di medicina generale, di cui 15.265 (22,8 per cento) in ambito domiciliare. Il 18,5 per cento (12.356) delle dosi è stato somministrato a soggetti over 80, il 26,3 per cento (17.563) a soggetti della fascia di età 70-79 anni, il 27,5 per cento (18.377) a soggetti con età tra 60 e 69 anni e il 27,7 per cento (18.620) a soggetti sotto i 60 anni. I soggetti fragili rappresentano la categoria a rischio vaccinata prevalentemente dai medici di famiglia (47.522; 71,1 per cento), seguita dai soggetti con età superiore a 60 anni (13.267; 19,8 per cento), dai caregiver (1.282; 1,9 per cento) e da altre categorie (4.836; 7,2 per cento). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Puglia: nuovi casi sempre a tre cifre, ma i ricoveri non aumentano

BrindisiReport è in caricamento