Emergenza Covid-19

Covid, Puglia: aumento dei contagi ma ricoveri stabili, altri tre decessi

In provincia di Lecce il maggior incremento di casi nelle ultime 24 ore. All'ospedale Perrimo ricoverati attualmente 10 pazienti

BRINDISI – Si registra un nuovo aumento dei casi di Covid in Puglia. Nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 302 nuovi contagi (rispetto ai 284 di ieri) a fronte di 13.248 tamponi effettuati (rispetto ai 13.465 di ieri). Il maggior incremento, con 83 casi, lo si registra nella provincia di Lecce. Gli altri contagi sono così distribuiti: 41 in provincia di Bari; 76 in provincia di Bat; 20 in provincia di Brindisi; 44 in provincia di Foggia; 33 in provincia di Taranto; uno residenti fuori regione; 4 in provincia in via di definizione. Tre persone, purtroppo, hanno perso la vita.

L’andamento dei ricoveri si mantiene stabile. In un giorno infatti sono stati occupati altri 235 posti letto in area non critica, per un totale di 235 persone attualmente ricoverate. Sono 22, invece, i pazienti ricoverati in terapia intensiva. Presso l’ospedale Perrino di Brindisi si trovano attualmente 6 pazienti in Malattie infettive e 4 nel reparto di Pneumologia. Il post Covid di Mesagne ospita 6 pazienti. Il numero di persone attualmente positive sale a 4.596: 49 in più rispetto a ieri. Nelle ultime 24 ore sono guarite altre 250 persone, per un totale di 251.430 dall’inizio dell’emergenza. 

Il punto sui vaccini

Nella Asl di Brindisi il Dipartimento di Prevenzione ha organizzato per oggi (venerdì 27 agosto) una giornata di vaccinazione con un ambulatorio mobile che ha fatto tappa in alcuni stabiimenti balneari nella zona di Brindisi e stasera sarà nelle piazze di Latiano, Francavilla Fontana e Mesagne."Il tema principale di questa fase della campagna vaccinale - spiega Stefano Termite, direttore del Dipartimento di Prevenzione - è la prossimità. Stiamo raggiungendo tutti i luoghi in cui ci sono aggregazioni di persone per invitarle a vaccinarsi. Tra le iniziative messe in campo anche l'accesso libero agli hub: tutti i cittadini, e in particolare i ragazzi tra i 12 e i 19 anni, possono presentarsi senza prenotazione nei centri aperti. Per questo abbiamo riservato in ogni centro vaccinale un 20-30 per cento di dosi in più. In collaborazione con gli istituti scolastici, infine, abbiamo programmato sedute per gli studenti: siamo partiti ieri con Bozzano a Brindisi e Conforama a Fasano, proseguiremo stasera con Ostuni e San Vito dei Normanni e lunedì con un nuovo appuntamento a Bozzano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Puglia: aumento dei contagi ma ricoveri stabili, altri tre decessi

BrindisiReport è in caricamento