Sabato, 18 Settembre 2021
Emergenza Covid-19

Occhi puntati sul rientro in classe: incontro in Prefettura

Si è riunito il tavolo di coordinamento scuola-trasporti: sarà garantita la didattica in presenza nelle superiori almeno per il 50 percento degli studenti

BRINDISI - Occhi puntati sulla riapertura delle scuole nel Brindisino. Prosegue l'attività di confronto e di monitoraggio nell'ambito del "tavolo di coordinamento scuole/trasporti", istituito presso la Prefettura di Brindisi. Il tavolo si è riunito nuovamente questa mattina (24 aprile 2021), in videoconferenza. Era presieduto dal prefetto Carolina Bellantoni, dopo un'analoga riunione svoltasi nella giornata di giovedì 22 aprile, con la partecipazione dei sindaci, del questore, del dirigente dell'ufficio scolastico provinciale, dei dirigenti degli ambiti scolastici Br11 e Br12, nonché delle società di trasporto pubblico, del dipartimento di prevenzione generale Asl.
 
Nel corso della riunione sono state esaminate le disposizioni introdotte dall'articolo 3, comma 2 del D.L. numero 52 del 22 aprile 2021 concernenti, nello specifico, le modalità di ripresa della didattica in presenza per le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado, nonché l’ordinanza regionale emanata ieri (23 aprile) dal presidente della Regione Puglia, alla luce della collocazione della Regione Puglia in "zona arancione". 
 
Si è convenuto che le autorità scolastiche garantiranno forme flessibili nell'organizzazione dell'attività didattica, affinchè sia garantita dal 26 aprile prossimo e fino alla conclusione dell'anno scolastico, la didattica in presenza nelle scuole secondarie di secondo grado almeno per il 50 percento della popolazione studentesca, adottando in via provvisoria un turno unico di ingresso e uscita degli studenti (ore 8:00 – ore 14:00).

Nei giorni successivi l'ufficio scolastico provinciale farà conoscere alla prefettura la percentuale di didattica in presenza quale risulterà negli istituti scolastici secondari di secondo grado presenti nella provincia dopo aver acquisito la volontà delle famiglie interessate alla Did.  

Con riferimento all'organizzazione dei servizi di trasporto volti ad agevolare la frequenza scolastica degli studenti, nel corso dell'incontro è stato concordato che qualora la percentuale di utilizzo effettivo dovesse superare il 50 percento o insorgessero criticità nell'assicurazione del servizio di trasporto, le aziende del trasporto pubblico locale provvederanno ad attivare quanto necessario per assicurare i servizi di trasporto aggiuntivi previsti  nel piano operativo approvato dalla Prefettura il 22.12.2020, con delle fasce orarie di ingresso e di uscita diversificate.

Saranno, altresì, disposti a cura del questore mirati servizi in prossimità degli istituti scolastici, alle fermate dei pullman, anche con il concorso delle polizie locali negli ambiti territoriali di competenza, per il monitoraggio delle eventuali condizioni di assembramento che dovessero determinarsi alle fermate e all'ingresso  e uscita da scuola. Il tavolo di coordinamento tornerà a riunirsi la prossima settimana per valutare gli esiti del monitoraggio quotidiano dell'andamento dell'attività del trasporto lungo le linee urbane ed extraurbane, da mettere in atto già da lunedì e per l'adozione, ove si renda necessario, di ulteriori misure volte a rimuovere eventuali criticità.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occhi puntati sul rientro in classe: incontro in Prefettura

BrindisiReport è in caricamento