Rossi: "La pandemia rallenta ma dobbiamo restare prudenti"

Il primo cittadino fa il punto della situazione, fornendo i dati del report aggiornato alla giornata di ieri (3 dicembre)

La pandemia rallenta a Brindisi. Il numero di persone attualmente positive al Covid è passato infatti da 523 a 489 nel giro di una settimana, stando al resoconto ricevuto ieri (giovedì 3 dicembre)  dal sindaco Riccardo Rossi. A queste bisogna aggiungere 154 cittadini in quarantena.  L’incidenza dei positivi per fascia di età è la seguente: 0-10 anni: 17 positivi; 11-20 anni: 49 positivi; 21-30 anni: 44 positivi; 31-40 anni: 59 positivi; 41-50 anni: 94 positivi; 51-60 anni: 100 positivi; 61-70 anni: 49 positivi; 71-80 anni: 49 positivi; 81-90 anni: 21 positivi; con più di 90 anni: 7 positivi.

“Questo quadro - afferma il sindaco - ci dice che c'è un rallentamento, proprio quello che si voleva raggiungere con le ultime misure adottate dal governo, ma la situazione stazionaria ci obbliga a proseguire su questa linea di prudenza”. “Siamo prossimi – prosegue Rossi - alle festività natalizie e l'ultimo Dpcm del 3 dicembre 2020 ci conferma che dobbiamo essere responsabili e consapevoli di trascorrere un natale differente, saremo tutti in una condizione diversa dagli anni passati. È un sacrificio che dobbiamo compiere e che produce risultati, perché si abbassano la curva di contagi e il numero dei ricoverati negli ospedali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento