menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contagi a Brindisi: la curva scende, ma aumentano casi positivi tra anziani

La diminuzione del numero complessivo dei positivi è in linea con il decremento registrato in tutto il territorio regionale nelle ultime due settimane

BRINDISI - Il report Covid aggiornato al 25 gennaio riporta 429 persone positive nella città di Brindisi. Nell’ultimo aggiornamento del 12 gennaio, era emerso il picco di 673 positivi, conseguente ai comportamenti avuti durante le festività natalizie. La curva, quindi, è in calo ma Brindisi rimane la città della Provincia con maggiori valori di incidenza cumulativa. Il dato diverso che emerge e preoccupa è che è cresciuto il numero dei positivi nelle fasce di età più anziane. Il report sulla situazione epidemiologica in città è stato riportato sulla pagina Facebook del sindaco di Brindisi Riccardo Rossi. 

La diminuzione del numero complessivo dei positivi è in linea con il decremento registrato in tutto il territorio regionale nelle ultime due settimane. Al 7 gennaio si registrava un numero considerevole di positivi a Tuturano: erano 44 persone, oggi i positivi sono 18. La situazione sta rientrando ed è in linea con il flusso della città.

Degli attuali 429 positivi, 207 (48,25 per cento) sono donne e 222 uomini (51,74 per cento), di seguito riporto i positivi per fasce di età: 0 - 10 anni = 3 (0,69 per cento); 11 - 20 anni = 31 (7,22 per cento); 21 - 30 anni = 40 (9,32per cento); 31 - 40 = 54 (12,58 per cento); 41 - 50 = 62 (14,45 per cento); 51 - 60 = 54 (12,58 per cento); 61 - 70 = 65 (15,15 per cento); 71 - 80 = 44 (10,25 per cento); 81 - 90 = 54 (12,58 per cento); sopra ai 90 = 20 (4,66 per cento)

Rispetto agli aggiornamenti precedenti sono aumentati i casi nelle fasce di età più anziane, i numeri registrati tra i 71 e 90 anni sono preoccupanti. La fascia di età con maggiore concentrazione di contagi va dai 61 ai 70 con il 15,15 per cento. Le decadi dai 30 ai 90 anni superano tutte il 10 per cento dell’incidenza, complessivamente i positivi dai 30 ai 90 anni sono il 77,62 per cento del totale, mentre dagli 0 ai 30 anni sono il 17,24 per cento.

Anche i 20 positivi con età al di sopra dei 90 anni, è un dato di molto superiore a quello registrato fino a questo momento. "Invito a continuare ad essere responsabili e soprattutto a proteggere i nostri cari in età avanzata, mettere a rischio persone fragili è un’imprudenza ingiustificabile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento