Domenica, 17 Ottobre 2021
Emergenza Covid-19

Covid in Puglia: calo dei ricoverati, si consolida il trend

Sono 2.579 le persone attualmente positive nella regione, di queste 142 sono in aree non critiche e 15 nelle terapie intensive degli ospedali

Continua il calo dei ricoverati negli ospedali pugliesi per Covid. Alla data odierna (1 ottobre 2021) si contano 142 persone ricoverate nelle aree non critiche degli ospedali pugliesi (ieri erano 144) e 15 nelle terapie intensive (ieri erano 16). Un calo lento, ma costante. Le persone in Puglia attualmente positive al Covid sono 2.579 (ieri erano 2.593). Per quanto riguarda il Brindisino: al Perrino sono ricoverati 3 pazienti in Pneumologia. Il post Covid di Mesagne ospita 6 pazienti.

Andando a leggere i numeri odierni del bollettino quotidiano diramato dalla Regione Puglia, oggi si contano 172 nuovi casi, mentre i tamponi processati in 24 ore sono 14.491. Purtroppo, si registrano 3 decessi. Di seguito, i nuovi casi divisi per provincia. Provincia di Bari: 51; provincia di Bat: 7; provincia di Brindisi: 12; provincia di Foggia: 37; provincia di Lecce: 46; provincia di Taranto: 15; residenti fuori regione: 0; provincia in definizione: 4.

Poi, ci sono i dati complessivi dall'inizio di questa pandemia. Si contano 268.812 casi totali, a fronte di 3.690.193 test eseguiti. Le persone guarite sono 259.439, mentre quelle decedute sono 6.794. Di seguito, i positivi complessivi divisi per provincia di appartenenza. Provincia di Bari: 98.676; provincia di Bat: 28.147; provincia di Brindisi: 21.310; provincia di Foggia: 47.259; provincia di Lecce: 31.161; provincia di Taranto: 40.803; residenti fuori regione: 992; provincia in definizione: 464.

Aggiornamento vaccinazioni Asl Brindisi

Secondo l'ultimo report a cura dell'Unità operativa di Epidemiologia del dipartimento di Prevenzione della Asl di Brindisi, dal 27 dicembre 2020 al 30 settembre 2021 sono state somministrate 574.807  dosi  di  vaccino,  di  cui  305.961  prime  dosi,  267.834  seconde  dosi  e  1.012  terze  dosi. Mediamente sono  state  somministrate  2.136,8  dosi per  giornata  di  vaccinazione.

Il  68,5%  (209.483)  delle  prime  dosi  somministrate è rappresentato   da Pfizer,  il 14,6%  (44.511)  da AstraZeneca,  il  13,1%  (40.039)  da Moderna  e  il  3,9%  (11.928) da  Janssen (Johnson&Johnson).   

Il dato delle prime dosi risulta così distribuito: il 49,7% a persone al di sotto dei 60 anni; il 26,8% agli anziani, il 13,3% ai soggetti fragili; il 4,4% al personale sanitario; il 2,8% al personale scolastico; l’1,2% alle forze dell'ordine; l’1,8% ad altre categorie. Questa, invece, la distribuzione delle seconde dosi: per il 50,5% ai soggetti al di sotto dei 60 anni; per il 28% agli anziani; per il 12% ai soggetti fragili; per il 4,7% al personale sanitario; per il 2,9% al personale scolastico; per l'1,2% alle forze dell'ordine; per lo 0,7% alle altre categorie. Tutte le  terze dosi  sono  state  somministrate  a  soggetti immunocompromessi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid in Puglia: calo dei ricoverati, si consolida il trend

BrindisiReport è in caricamento