Sabato, 25 Settembre 2021
Emergenza Covid-19 Torre Santa Susanna

Covid, a Torre la situazione peggiora: sospeso mercato e limitato accesso a funerali

Fino al 21 febbraio prossimo. Interventi necessari per evitare il formarsi di assembramenti

TORRE SANTA SUSANNA - A Torre Santa Susanna la situazione epidemiologica legata alla diffusione del Covi-19 continua ad aggravarsi. I bollettini regionali evidenziano un notevole incremento dei casi sul territorio comunale, così il sindaco Michele Saccomanno ieri (venerdì 29 gennaio) ha firmato un’ordinanza che ha per oggetto la “Chiusura del mercato settimanale alimentare e non e limitazioni nello svolgimento delle funzioni funerarie a far data dal 1 febbraio fino al 21 febbraio 2021”.

Si tratta di un intervento necessario per evitare “il formarsi di assembramenti di persone e, più in generale, evitare ogni occasione di possibile contagio che non sia riconducibile a specifiche esigenze o ad uno stato di necessità”. Il mercato e i funerali sono una delle occasioni più a rischio. 

Alle cerimonie funebri non potranno partecipare più di 15 persone. Vietato anche l’ingresso “In contemporaneità nelle abitazioni private, al fine di recare l’estremo saluto ai defunti, di più di 5 persone”. 

Fino al 26 gennaio scorso, data a cui risale l'ultimo report della Asl di Brindisi sulla situazione nel territorio, a Torre Santa Susanna si registravano 73 casi ed è il secondo comune, dopo Brindisi, con maggiore incidenza di contagi rispetto al numero dei residenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, a Torre la situazione peggiora: sospeso mercato e limitato accesso a funerali

BrindisiReport è in caricamento