menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guanti e barriera: così è possibile abbracciare i propri cari ai tempi del Covid

L'iniziativa della residenza "Madre Teresa" di Oria per permettere agli ospiti di avere un contatto coi proprio famigliari

ORIA - Per questo Natale 2020 gli ospiti della Rsa (residenza sanitaria assistenziale) "Madre Teresa" di Oria hanno trovato sotto l’albero un regalo molto speciale: la "stanza degli abbracci". Si tratta di un luogo dove gli ospiti possono essere abbracciati e accarezzati dai propri familiari grazie a dei guanti speciali e a una barriera che permettono loro, finalmente, di ritrovare il contatto fisico, un gesto di affetto per alleviare la solitudine e ricevere un sostegno emotivo più tangibile per lungo tempo negato dall’ostilità di un periodo così lungo di restrizioni da Covid. Ovviamente per entrare nella stanza degli abbracci c'è un protocollo rigido da rispettare di igiene e sicurezza. Gli ospiti della Rsa sono stati felicissimi di riabbracciare i propri familiari e la  loro emozione è il ricordo più bello, di questo duro periodo, che avranno anche gli operatori.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Attualità

Polveri sottili in Puglia: nel Brindisino il record di superamenti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento