Emergenza Covid-19

Misure anti-Covid: quasi 50mila persone controllate da inizio anno e 400 sanzioni

Carabinieri, poliziotti, agenti di Polizia locale e finanzieri sono costantemente impegnati a monitorare il territorio e a multare o denunciare i trasgressori

Un momento dei controlli

BRINDISI - Il controllo per il rispetto delle misure anti contagio continua a tenere impegnate le forze dell’ordine del Brindisino, anche se come pensa più di qualcuno “non sembra”. La voce comune, davanti ad assembramenti continui di giovani e meno giovani, infatti, è che mancano i controlli. Carabinieri, poliziotti, agenti di Polizia locale e finanzieri sono costantemente impegnati a monitorare il territorio e a multare o denunciare i trasgressori. Compatibilmente con orari di lavoro e personale in servizio. I dati sul monitoraggio del territorio vengono pubblicati giornalmente sul sito della Prefettura di Brindisi. 

I dati di lunedì 8 febbraio

Nella giornata di ieri, lunedì 8 febbraio, le forze dell’ordine del Brindisino hanno controllato 1278 persone e 38 negozi. Sono 15 i cittadini sanzionati per “il mancato rispetto delle misure di contenimento”. La multa va da da 400 a 3000 euro, oltre alla eventuale chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni. Le sanzioni, inoltre, sono aumentate per coloro che reiterino le violazioni (il che appare tuttavia di difficile accertamento nell’immediatezza della contestazione) o nell’ipotesi di “utilizzo di un veicolo”.

I dati dall'inizio dell'anno

Dall’inizio dell’anno le forze dell’ordine del territorio Brindisino hanno controllato 47277 persone, ne hanno sanzionate 407 e denunciate 4. Sono stati controllati 1526 esercizi commerciali e sanzionati 4 titolari. In media, quindi, fino a ieri sono stati controllati 2363 cittadini al giorno ed elevate 20 sanzioni. Solo per il monitoraggio sulle misure anti-covid. Poi ci sono gli altri reati. 

Giusto per scendere un po’ più nei dettagli, per avere ancora più misura della situazione, le persone controllate dall’inizio dell’anno per normativa Covid dalla sola compagnia carabinieri di Brindisi (quindi stazione Brindisi centro, Brindisi Casale, San Pietro Vernotico, Tuturano, San Donaci, Cellino  San Marco, Torchiarolo) sono circa 5100. Di queste 132 sono state contravvenzionate amministrativamente. Le attività ed esercizi controllati sono stati 580.

I dati dall'inizio dell'emergenza

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria (i controlli sono iniziati l’11 marzo 2020), invece, sono state controllate 316.672 persone, sanzionate 3.820. Denunciate per falsa attestazione o dichiarazione a pubblico ufficiale o false dichiarazioni sulla identità o su qualità personali proprie o di altri, 50.  Denunciate per la violazione della quarantena obbligatoria per le persone positive al virus, 22.  Denunciate per altri reati, 115. Denunciate per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità (in ottemperanza al Dpcm 8 e 9 marzo 2020), 1243. Persone arrestate 13. 

Le attività commerciali controllate fino a ieri sono 13.421, i titolari sanzionati 93, quelli denunciati sono 31, quelli sanzionati amministrativamente sono 5. Per 31 esercizi pubblici è stata disposta la chiusura, per 8 provvisoria.

Questi numeri sono pochi? Servirebbero più controlli? Non li fanno dove e quando dovrebbero? Probabilmente servono più sforzi da parte delle Forze dell’ordine ma spetta anche al cittadino, forse, collaborare e cominciare a rispettare le regole. Fermando i contagi diminuisce il numero di positivi e diminuiscono le restrizioni. Oltre che i rischi per la salute. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misure anti-Covid: quasi 50mila persone controllate da inizio anno e 400 sanzioni

BrindisiReport è in caricamento