Martedì, 28 Settembre 2021
Emergenza Covid-19 Francavilla Fontana

Covid: si è spento Ninni Cannella, fotografo e gionalista del "calcio maggiore"

Era ricoverato da Pasqua a San Giovanni Rotodo. Attualmente direttore generale del San Severo, è stato addetto stampa del Brindisi

Il 6 aprile ha pubblicato la sua ultima foto sul suo profilo Facebook, da una letto dell’ospedale di San Giovanni Rotondo. Respirava con l’ausilio dell’ossigeno. “Non scherziamo – scrisse – perché non è una passeggiata”. Nei giorni successivi le sue condizioni sono peggiorate, fino al drammatico epilogo odierno. Anche il giornalista Ninni Cannella è stato sopraffatto dal Covid. Nato 62 anni fa a Francavilla Fontana, era un’autentica istituzione nel mondo del calcio dilettantistico. La sua lunga peregrinazione fra i campi di quello che lui definiva il “calcio maggiore” lo aveva portato negli ultimi anni all’Alto Tavoliere San Severo Calcio, dove rivestiva il ruolo di direttore generale. Con la sua macchina fotografica, per decenni, ha fatto il giro degli stadi pugliesi.

La sua avventura nel mondo del giornalismo è iniziata a Francavilla Fontana, da ragazzo, nel cosmo della radio libere. E’ stato addetto stampa del Football Brindisi, nel 2011, nel campionato di Serie C2, e del Taranto, città in cui risiedeva da tempo. E’ stato apprezzato da calciatori, allenatori, dirigenti e arbitri. Conosceva il calcio pugliese come pochi. Aveva ancora vari progetti da realizzare, ma il virus subdolo gli ha sbarrato la strada. Centinaia di messaggi di cordoglio si stanno riversando sul suo profilo Facebook, da tutta la Puglia. Ninni lascia due figli. 

Il post dell’Alto tavoliere San Severo

La Società del San Severo Calcio, la squadra, lo staff e tutti i collaboratori si stringono intorno alla famiglia e piangono con immenso dolore la scomparsa del direttore generale Ninni Cannella, colpito da covid 19, ricoverato presso l'ospedale di San Giovanni Rotondo e trasferito qualche giorno fa in terapia intensiva.  Tutto il movimento calcistico perde un punto di riferimento, competente ed estremamente corretto, noi perdiamo anche l’uomo ed il fratello artefice del progetto biennale che ci porterà al centenario. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: si è spento Ninni Cannella, fotografo e gionalista del "calcio maggiore"

BrindisiReport è in caricamento