Emergenza Covid-19

Vaccino obbligatorio per operatori sanità, primo sì dalla Regione

Approvata in terza commissione regionale la proposta di legge del consigliere del Pd, Fabiano Amati

BARI - “Sulle vaccinazioni obbligatorie agli operatori sanitari il consiglio regionale della Puglia, per ora in commissione, si mantiene accordato con la prova scientifica, estendendo l’obbligo vaccinale contenuto nella legge vigente alla vaccinazione anti Coronavirus-19. Ringrazio i colleghi e l’assessore Lopalco per il sostegno alla proposta di legge”. Lo dichiara il presidente della commissione regionale bilancio e programmazione Fabiano Amati, all’esito dell’approvazione in terza commissione della proposta di legge ‘Operatori sanitari e vaccinazione anti Coronavirus-19’.

“Nella materia dell’obbligo vaccinale a carico degli operatori sanitari c’è una storia di originalità tutta pugliese, avviata nella scorsa legislatura con la proposta di legge avanzata dalla collega Francesca Franzoso e approvata dal consiglio regionale - prosegue Amati. Un’idea che scaturì dai suggerimenti della cosiddetta "Carta di Pisa", redatta tra gli altri dall’attuale assessore alla sanità Pierluigi Lopalco e fortemente sostenuta dai dirigenti dei dipartimenti di prevenzione, a cominciare da Michele Conversano del dipartimento di Taranto. Con la mia proposta di legge, approvata ieri all’unanimità dalla terza commissione, continuiamo su quel percorso nella speranza che sia fatto proprio dall’intero consiglio regionale”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino obbligatorio per operatori sanità, primo sì dalla Regione

BrindisiReport è in caricamento