Martedì, 3 Agosto 2021
Emergenza Covid-19

Rssa “Sancta Maria Regina Pacis”: 43 positivi dopo vaccino

È immediatamente scattato il piano di sicurezza approvato dalla Asl di Brindisi. La situazione è sotto controllo: sono asintomatici o paucisintomatici

FASANO - Sottoposti a tampone molecolare personale e ospiti della Rssa “Sancta Maria Regina Pacis” di Fasano: 33 anziani e 10 operatori sono risultati positivi al Covid-19. È immediatamente scattato il piano di sicurezza approvato dalla Asl di Brindisi. La situazione è sotto controllo. I 33 anziani positivi sono asintomatici o paucisintomatici e le loro condizioni di salute non destano al momento alcuna preoccupazione. 

Sia gli ospiti che gli operatori erano già stati sottoposti alla vaccinazione completa e il richiamo era stato effettuato lo scorso 4 febbraio. 

Il primo caso di positività è stato registrato l’8, quando una anziana si è recata in ospedale per altre motivazioni e dal tampone obbligatorio è risultata positiva. Due giorni fa la Rssa ha dovuto anche dire addio a un anziano per complicanze legate al Covid: «Aver completato il percorso di vaccinazione sta consentendo, fino a questo momento, un decorso della malattia sereno e senza complicazioni particolari», dice il sindaco Francesco Zaccaria che sta monitorando costantemente la situazione di concerto con Asl, Sisp e don Sandro Ramirez, che gestisce la casa di riposo. 

Un ulteriore screening di tamponi è previsto fra circa 10 giorni. Intanto la struttura è stata suddivisa in tre parti: un’area Covid, un’area sospetti Covid (dove si trovano gli ospiti che hanno avuto contatti stretti con i positivi) e un’area Covid Free. nI parenti delle vittime sono costantemente informati sulle condizioni di salute dei loro cari e il livello di attenzione, che è stato sempre altissimo in questi mesi, è stato elevato ulteriormente. 

"Sono vicino a don Sandro, a tutto il personale, agli ospiti della casa di riposo e ai loro familiari: a tutti loro faccio i migliori auguri con l’auspicio che questo momento particolare passi presto – dice il sindaco Francesco Zaccaria – Le buone notizia che ci giungono sulle condizioni di salute degli anziani ospiti sono la conferma che bisogna avere fiducia nella scienza: per questo l’invito che rivolgo a tutti è di vaccinarsi non appena sarà possibile. Ricordo intanto che da giovedì scorso è possibile prenotare il vaccino anticovid per persone di età pari o superiore a 80 anni".

"Tutte le info sulle modalità di prenotazione le trovate sulla mia pagina Facebook e su quella del Comune di Fasano oltre che sul portale Puglia Salute. Nelle prossime ore vi comunicherò il consueto aggiornamento sul numero dei contagi in città, non appena i dati mi saranno forniti. Nel frattempo rinnovo l’invito a mantenere la calma e a prestare fede solo ai dati ufficiali, certi e verificati che sono quelli comunicati, per mio tramite, dalle autorità competenti che seguono con grande attenzione l’evolversi del contagio. Continuiamo ad essere sempre rispettosi delle regole basilari: uso corretto della mascherina su naso e bocca, distanziamento fisico di almeno un metro e igienizzazione frequente delle mani. La campagna di vaccinazione per tutta la popolazione è già iniziata, ma non possiamo permetterci di rilassarci.  Continuiamo a comportarci con il senso di responsabilità che abbiamo sempre mostrato in questi mesi nel rispetto della salute di ognuno di ciascuno di noi e, soprattutto, delle persone più fragili".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rssa “Sancta Maria Regina Pacis”: 43 positivi dopo vaccino

BrindisiReport è in caricamento