Alunni e insegnanti in fila per il tampone: primo screening a tappeto nel Brindisino

Un pizzico di paura e incoraggiamenti reciproci fra i 405 bambini sottoposti stamani a test antigenici a San Michele Salentino. Un solo positivo

SAN MICHELE SALENTINO - Un solo minore positivo du 405 alunni sottoposti ai test antigenici. Questo è il risultato dello screening scolastico, per l’eventuale rilievo del Covid, che si è svolto questa mattina (mercoledì 11 novembre) a San Michele Salentino, primo Comune della provincia di Brindisi ad avviare questa attività, così come richiesto dal sindaco Giovanni Allegrini. I tamponi "antigenici" rapidi sono stati eseguiti da una squadra sanitaria della Asl di Brindisi, grazie all'ausilio di un ambulatorio mobile.

SCREENING SCOLASTICO 2-2

Tre lunghe e ordinate file si sono create in piazza Marconi dalle ore 8:30. I bambini, scaglionati per classe, accompagnati da un genitore, hanno atteso il loro turno con ansia, qualche timore, facendosi coraggio l'uno con l'altro, pur non conoscendo cosa potesse spettare loro aldilà del portone della scuola "Marconi". Le operazioni si sono svolte in maniera scorrevole, grazie ad una squadra sanitaria composta da 4 unità in tenuta anti-Covid. Qualche alunno ha pianto, alcuni hanno dato prova di maturità nonostante l'età, altri rivolgendosi al papà o alla mamma che li attendeva nel cortile hanno semplicemente detto: "Non è nulla". Un momento che, sicuramente, questi 405, tra alunni della scuola elementare e scuola media, non dimenticheranno mai e che arriva in una situazione già difficile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comune di San Michele Salentino, infatti, ha registrato nei giorni scorsi una elevata percentuale di casi positivi, soprattutto, tra gli alunni della scuola media. La campagna di screening, la prima nella provincia di Brindisi, ha coinvolto, anche, tutto il personale docente, amministrativo e Ata, risultati tutti negativi. Il supporto nell'organizzazione è stato garantito dalla polizia locale, croce rossa, protezione civile, avis e carabinieri per evitare eventuali assembramenti e tutto si è svolto senza problemi. Il minore risultato "positivo" frequenta la classe 1^ sezione A della scuola media ed è già stato, opportunamente, avvisato dalle autorità sanitarie. Come da protocollo, farà il tampone orofaringeo (molecolare) e il dipartimento di prevenzione della Asl stabilirà l’eventuale quarantena e il conseguente tracciamento dei contatti.
 

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento