rotate-mobile
Emergenza Covid-19 San Pietro Vernotico

San Pietro, quasi la metà dei positivi ha meno di 12 anni. Rizzo: "Alzare il livello di attenzione"

I dati aggiornati al 16 dicembre scorso: a San Pietro ci sono 209 persone tra positivi (77) e sottoposti a quarantena (132 totali)

SAN PIETRO VERNOTICO - "Il dato epidemiologico in San Pietro Vernotico ha toccato picchi importanti, che non hanno il clamore dei periodi da zona rossa solo perché la vaccinazione di larga parte della popolazione ne ha mitigato gli effetti: ma non possiamo restare indifferenti rispetto al problema". Inizia così una nota del sindaco di San Pietro Vernotico Pasquale Rizzo sulla situzione epidemiologica nel territorio sampietrano. 

Il primo cittadino fornisce i dati aggiornati al 16 dicembre scorso: a San Pietro ci sono 209 persone tra positivi (77) e sottoposti a quarantena (132 totali). Nel dettaglio, 29 positivi su 77 hanno una età sino a 12 anni (il 40 per cento circa), e 96 persone in quarantena su 132 totali di età sino a 12 anni (il 74 per cento circa).

"I numeri sono eloquenti: il sistema previsto dal legislatore per la gestione dei contagi a scuola si sta rivelando non del tutto adeguato rispetto allo scopo di limitare il diffondersi del contagio. Il Governo ha individuato, tra gli obbiettivi da raggiungere, il limite all’utilizzo della didattica a distanza, fonte, lo scorso anno, di non pochi problemi per i nostri alunni: ma il rispetto di tale obiettivo deve coniugarsi con la necessità di prevedere modelli operativi che diano ai genitori la necessaria sicurezza. Tanti genitori, preoccupati dei dati riscontrati, non stanno consentendo ai propri figli di frequentare scuola: occorre chiedersi se si tratta di una soluzione migliore rispetto alla didattica a distanza se si riscontra, come rilevabile dai dati, che il contagio colpisce molte classi, anche in plessi differenti". 

"A fine marzo 2021 avevamo 87 persone in quarantena e 60 positivi, ed eravamo in zona rossa: giusto per consentire una valutazione della grandezza dei numeri attuali (132 in quarantena e 77 positivi), in zona bianca".

Rizzo annuncia possibili disposizioni tese a contenere il contagio. "Attenderò il prossimo dato inoltrato dalla Prefettura, per iniziare ad adottare, qualora dovesse perdurare il trend di crescita, gli atti di competenza del sindaco, seppure nella consapevolezza che le mascherine all’esterno rappresentano certamente un presidio di maggiore tutela, ma non la soluzione al problema". 

"E’ importante la vaccinazione, il rispetto delle regole di distanziamento, di igiene, ma soprattutto è importante ricordare a noi tutti che il cammino è ancora lungo e difficile: le festività rappresentano un banco di prova importante, un momento critico rispetto al quale abbiamo l’obbligo di alzare il livello di attenzione, di essere cauti, di agire nel rispetto delle regole".

"Non cancelliamo dai nostri ricordi lo stato del sistema Paese prima dell’avvio della campagna vaccinale: dal 15.3.2021 al 31.3.2021 la Puglia era classificata zona rossa, oggi siamo zona bianca; nonostante i positivi e le persone in quarantena in San Pietro Vernotico siano oggi di gran lunga superiori rispetto al marzo 2021, la situazione delle terapie intensive e dei ricoveri è di fatto ribaltata.  Non pregiudichiamo quanto di buono sino ad oggi, con tanto sacrificio, ottenuto: continuiamo ad assumere comportamenti responsabili".

Vaccinazioni ai bambini

"Per la vaccinazione dei bambini la Regione Puglia ha fornito indirizzo che sia eseguita esclusivamente nelle scuole: prima della chiusura delle scuole per le festività natalizie, sarà possibile vaccinare i bambini nell’hub in San Donaci, dopo la chiusura delle scuole e sino al 9.1.2022 sarà utilizzato un plesso scolastico in San Pietro Vernotico. Ringrazio la dirigente del Comprensivo Valesium prof.ssa Di Seclì per aver posto a disposizione il plesso Rodari di Viale degli Studi per consentire la vaccinazione dei nostri alunni: sono stati attivati i percorsi organizzativi per rendere operativa e concreta la manifestata disponibilità, all’esito dei quali sarà data compiuta informativa alle famiglie".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Pietro, quasi la metà dei positivi ha meno di 12 anni. Rizzo: "Alzare il livello di attenzione"

BrindisiReport è in caricamento