Anche il sindaco Matarrelli chiede test rapidi nelle scuole

Il primo cittadino di Mesagne scrive al dg Asl: "Monitoraggio necessario per contenere e contrastare il virus"

MESAGNE – Anche il sindaco di Mesagne, Toni Matarrelli, chiede test antigenetici a tappeto su alunni e personale delle scuole di Mesagne in cui è prevista la didattica in presenza. Il primo cittadino ha formalizzato tale richiesta attraverso una lettera inviata al direttore generale dell’Asl Brindisi, Giuseppe Pasqualone. “Tale forma di controllo - si legge nella lettera - garantirebbe un monitoraggio utile a contenere e contrastare la diffusione del virus Covid-19, considerata la possibile correlazione esistente tra la riapertura delle scuole e la crescita della curva dei contagi”.

Analoga richiesta era stata formulata nella giornata di ieri anche dal sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi. Il primo a chiedere a ottenere uno screening sanitario su tutta la popolazione scolastica della sua comunità era stato il sindaco di San Michele Salentino, Giovanni Allegrini. Proprio a San Michele, nella mattinata odierna, alunni, insegnanti e operatori delle scuole sono stati sottoposti a tampone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento