Emergenza Covid-19

Vaccinazioni, Rizzo fa il punto della situazione su hub e ruoli dei medici di base

Nel pomeriggio di oggi, martedì 13 aprile, si è tenuto un incontro tra i sindaci e il direttore generale Asl Giuseppe Pasqualone, per coordinare le attività

SAN PIETRO VERNOTICO - Nel pomeriggio di oggi, martedì 13 aprile, si è tenuto un incontro fortemente voluto dai sindaci con il direttore generale Asl Giuseppe Pasqualone, per coordinare le attività, considerando i problemi nella gestione delle vaccinazioni. La nota del sindaco di San Pietro Pasquale Rizzo. 

Come spesso accade, ci si rende conto, tardi, che i sindaci rappresentano una opportunità per chi deve gestire situazioni così complesse. E’ opportuno fare chiarezza su un punto: i medici di medicina generale (i cosiddetti medici di famiglia), unitamente al personale infermieristico che darà la disponibilità, dovranno occuparsi, in ogni Comune, delle vaccinazioni delle persone fragili. Tra pochi giorni saranno consegnati i vaccini Pfizer destinati solo ed esclusivamente a tale utenza. Nel frattempo, data la carenza di personale, solo nei cosiddetti “hub” (i punti vaccinazione più grandi, con un numero di postazioni da otto a tredici), si procederà a vaccinare la popolazione che ha meno di ottanta anni, tenendo conto delle prenotazioni già confermate e, in funzione dell’anno di nascita, in forma libera (anno 1943, poi 1942 poi 1941 e così via).

L’hub di riferimento per San Pietro vernotico, per le persone con età inferiore ad ottanta anni (come per Torchiarolo, San Pancrazio, Cellino San Marco) è San Donaci ove saranno eseguiti i vaccini Astra Zeneca. Le persone fragili e quelle con problematiche tali da non poter ricevere Astra Zeneca, saranno vaccinate nei punti vaccinali dei vari paesi, e quindi anche a San Pietro Vernotico, una volta definito il raccordo con i medici di base. I nominativi dei medici di base che hanno dato disponibilità sarà consegnato a breve da Asl ai sindaci: invito, nel frattempo, gli infermieri disponibili a dare il supporto per le vaccinazioni, a prendere contatti con lo scrivente anche a mezzo mail al seguente indirizzo: sindacorizzo@spv.br.it.

Domani è previsto altro incontro organizzativo con Asl per i dettagli operativi, e poi, unitamente ai medici di base, si organizzerà l’avvio a regime della fase di vaccinazione presso la struttura in San Pietro Vernotico. Nel frattempo coloro i quali ne hanno diritto, si rechino negli hub vaccinali (per noi San Donaci) per ricevere il vaccino Astra Zeneca. Vaccinarsi, anche con Astra Zeneca, è necessario ed opportuno: può salvare la vita. I medici di famiglia potranno informarvi in maniera adeguata. Non rinviate la vaccinazione con la speranza di ricevere un vaccino a scelta: non potrà mai verificarsi tale condizione. 

“Carpe diem”: cogli l’attimo. Se oggi è possibile vaccinarti, sei stato contattato od hai una prenotazione attiva, cogli il vantaggio che ti è assicurato dal piano vaccinale nazionale, non rimandare.    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinazioni, Rizzo fa il punto della situazione su hub e ruoli dei medici di base

BrindisiReport è in caricamento