menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini: "Il 6,7 per cento dei pugliesi ha ricevuto anche la seconda dose"

Segno negativo nella campagna vaccinale: la Puglia è passata dal primo al secondo posto della classifica nazionale

“Ieri, martedì 20 aprile sono state somministrate 17.925 dosi, meno 8.155 rispetto a lunedì 19, meno 3.342 rispetto a domenica 18, meno 19.161 rispetto a sabato 17”, l'aggiornamento, riferito da Fabiano Amati, presidente della Commissione regionale Bilancio e programmazione della Regione Puglia, risale alle 7.38 di oggi, mercoledì 21 aprile. 

Ieri, martedi 20 aprile, sono state somministrate 17.925 dosi: -8.155 rispetto a lunedì 19, -3.342 rispetto a domenica 18, -19.161 rispetto a sabato 17. Ad oggi sono state consegnate 1.109.105 dosi di vaccini, 1.034.906 delle quali sono state somministrate. Nello specifico sono 767.231 prime dosi e 267.675 seconde dosi.

Risultano in giacenza 74.199 dosi, compresa la consegna nelle ultime ore di 4.680 vaccini Pfizer/BioNTech.

“Stiamo registrando anche oggi un segno negativo nella campagna vaccinale  - commenta Amati - che sino a questo momento ci ha fatto retrocedere dal primo al secondo posto della classifica nazionale. Pesa però molto il ritardo nella vaccinazione delle categorie più fragili, +90, 89-80, 79-70, che ci vede ancora a metà della classifica nazionale. Ciò vuol dire che non siamo stati ancora in grado di colmare le anomalie delle primissime battute della campagna vaccinale”.

Il punto sull'immunità in Puglia 

La percentuale dei Pugliesi che hanno ricevuto almeno una dose è del 26.18 per cenro, mentre il 6.77 per cento ha ricevuto anche la seconda dose.

Vaxzevria (Astrazeneca): dosi consegnate 274.700, dosi somministrate 251.374. Giacenza 23.326. Ieri, martedì 20 aprile, sono state dunque somministrate 6.476 dosi di Vaxzevria (AstraZeneca), -5.730 rispetto al giorno precedente.

Pfizer/Biontech: dosi consegnate 729.805, dosi somministrate 709.323. Giacenza 20.482. Ieri, martedì 20 aprile, sono state dunque somministrate 9.213 dosi di Pfizer/BioNTech, -3.290 rispetto al giorno precedente.

Moderna:  dosi consegnate 104.600, dosi somministrate 74.209. Giacenza 30.391. Ieri, martedì 20 aprile, sono state dunque somministrate 2.236 dosi di Moderna, + 865 rispetto al giorno precedente.

Il punto a livello nazionale

La Puglia è scesa in seconda posizione nella classifica generale nazionale, rispetto al dato di ieri martedì 20 aprile: su 1.109.105 dosi consegnate, 1.034.906 sono state somministrate, pari al 93,3 per cento.

Il punto sulle fasce d’età Puglia

Undicesima per la fascia +90 (82,6 per cento);  Decima per fascia 80/89 (82,6 per cento); Dodicesima per fascia 70/79 (40,2 per cento)

Situazione nel Brindisino 

In una nota inviata da Asl, la situazione nel Brindisino è la seguene:  sono state somministrate ieri 2.618 dosi, mentre le persone vaccinate oggi – dato delle 14 – sono 1.245. Continuano, inoltre, le vaccinazioni dei medici di medicina generale riservate alle persone con elevata fragilità. Per completare le vaccinazioni relative alla fascia di età maggiore o uguale a 80 anni, sono state programmate nuove sessioni nelle sedi vaccinali di Brindisi, Ceglie Messapica, Francavilla Fontana, Mesagne, Ostuni e San Pietro Vernotico. I primi due appuntamenti sono in calendario il 24 aprile nel punto vaccinale allestito nel centro anziani di Bozzano, a Brindisi, e nel palazzetto dello sport di Ostuni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento