Giovedì, 29 Luglio 2021
Emergenza Covid-19

Vaccino anti Covid, più di 600mila dosi somministrate in Puglia

A partire da domani la Asl di Bari consegnerà 3.298 dosi di vaccino Moderna ai medici di Medicina generale per proseguire a Bari e in tutto il territorio provinciale le vaccinazioni destinate a soggetti fragili e over 80 a domicilio

Sono state superate oggi in Puglia, mercoledì 31 marzo 2021, le 600mila dosi di vaccino anti Covid. In particolare, il dato aggiornato alle ore 17, è di 605.202 dosi, 138.943 sono le prime dosi somministrate agli over 80 e 68.441 le seconde dosi agli over 80. A partire da domani la Asl di Bari consegnerà 3.298 dosi di vaccino Moderna ai Medici di Medicina generale per proseguire a Bari e in tutto il territorio provinciale le vaccinazioni destinate a soggetti fragili e over 80 a domicilio. Dopo la sperimentazione nel distretto 14 di Putignano, dove da lunedì scorso i medici hanno cominciato le prime 400 somministrazioni domiciliari, il nucleo operativo aziendale (Noa) della Asl ha messo a punto il protocollo operativo di distribuzione e consegna dei vaccini ai medici di assistenza primaria che hanno opzionato, nella scelta della sede per le vaccinazioni, il proprio studio.

Il Noa ha riservato ai Medici di Medicina generale tutte le dosi di Moderna attualmente disponibili. A Bari  il punto di consegna e distribuzione è stato individuato con un percorso dedicato all’interno dell’hub Fiera dove domani, fra le ore 11 e le 18, potranno accedere 150 medici del distretto unico (che hanno fatto richiesta tramite piattaforma informatica) per il ritiro dei vaccini, e cominciare così le somministrazioni. In contemporanea, con il coordinamento della farmacia ospedaliera, saranno consegnate le dosi ad altri hub distrettuali del territorio provinciale. La programmazione delle successive consegne sarà subordinata alla disponibilità dei vaccini Moderna in arrivo nei prossimi giorni. 

Sono oltre 4mila le dosi somministrate in giornata nella Asl Bari: 3624 vaccini Pfizer sono stati inoculati ad over 80 in 34 diversi centri vaccinali sparsi capillarmente su tutto il territorio, 510 nel solo Hub in Fiera del Levante. Altre 132 dosi di vaccino Pfizer sono state consegnate all’ospedale “Miulli” di Acquaviva  per la vaccinazione di pazienti dializzati, mentre 300 dosi di Astrazeneca sono state somministrate nel PalaCarrassi a utenti di comunità residenziali. La Asl Bari ieri 30 marzo ha superato la soglia delle 200mila somministrazioni: 203.427 dosi, per l’esattezza, dei tre diversi tipi di vaccino.
 
Sono partite oggi al Policlinico di Bari le vaccinazioni previste per i pazienti ematologici inseriti nella prima fascia di priorità condivisa nell’ambito della rete ematologica pugliese (Rep). Circa 180 pazienti trapianti di cellule staminali, talassemici, pazienti di nuova diagnosi che devono iniziare chemio-immunoterapia, over 80 non ancora vaccinati con emopatie oncologiche saranno vaccinati nei prossimi due giorni. A seguire si procederà per fasce di priorità con gli altri 800 pazienti ematologici seguiti dalla rete regionale.
 
Nella provincia di Foggia i medici di medicina generale stanno vaccinando a domicilio già da dieci giorni. Nella giornata odierna hanno ritirato e somministrato 456 dosi su tutto il territorio provinciale. La Asl Foggia ha superato le 100mila vaccinazioni somministrate alla popolazione. Nella sola città di Foggia sono state programmate, entro sabato, circa 250 vaccinazioni a domicilio. Ad effettuarle saranno i medici di medicina generale e la  squadra di vaccinatori del distretto socio sanitario. È confermata, intanto, l'organizzazione di prossimità delle vaccinazioni delle persone di età compresa tra 70 e 79 anni. La direzione generale della Asl Foggia, infatti, per agevolare questa fascia di popolazione residente nei piccoli comuni, ha organizzato sedute straordinarie direttamente in loco, come già fatto per le persone ultraottantenni.

Questa mattina, nel PalaVinci di Brindisi, una seduta dedicata alle vaccinazioni anti-Covid per 250 talassemici e trapiantati di midollo. Nei prossimi giorni le vaccinazioni proseguiranno per altri pazienti emopatici. Sono stati 480, invece, gli anziani over 80 con fragilità o difficoltà motorie vaccinati a domicilio nelle due giornate sperimentali a cura dell'Asl e dei medici di medicina generale in provincia di Brindisi. I 480 anziani sono quasi il 14 per cento dei 3500 prenotati: accanto a questi ci sono altri 3.500 pazienti da vaccinare a domicilio, per un totale di 7000 over 80 fragili.
 
Continua la vaccinazione degli over 80 nella provincia Bat. Tra oggi e dopodomani su Trani è in  programma la vaccinazione di 900 persone mentre a Bisceglie oggi i clinici dell'ufficio di igiene sono concentrati sulle vaccinazioni domiciliari. Ad Andria oggi vaccinati in 140 tra over 80 e seconde dosi dei soggetti fragili del mondo della scuola. Prosegue la campagna di vaccinazione antiCovid della Asl Lecce per gli ultraottantenni nei 12 punti vaccinali e a domicilio. Avviata la vaccinazione domiciliare nei distretti socio sanitari di Gagliano del Capo e Maglie. Per la Asl Taranto, stamane sono state somministrate circa duemila dosi di vaccino (1.742 Pfizer e 250 Astrazeneca) a over80 e altre categorie individuate dal piano vaccinale nazionale. Per quel che riguarda le vaccinazioni domiciliari, sono circa mille le dosi consegnate ai medici di medicina generale che si occuperanno delle somministrazioni ai propri assistiti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino anti Covid, più di 600mila dosi somministrate in Puglia

BrindisiReport è in caricamento