rotate-mobile
Eventi

Cosa ne pensi del tuo teatro: adesso c'è un questionario online

La Fondazione Nuovo Teatro Verdi si apre alle opinioni, alle proposte e, perchè no, anche alle critiche del pubblico, e per conoscere il livello di gradimento della programmazione, il grado di soddisfazione per i servizi offerti dal teatro e per ricevere suggerimenti migliorativi istituisce un questionario online

BRINDISI - La Fondazione Nuovo Teatro Verdi si apre alle opinioni, alle proposte e, perchè no, anche alle critiche del pubblico, e per conoscere il livello di gradimento della programmazione, il grado di soddisfazione per i servizi offerti dal teatro e per ricevere suggerimenti migliorativi istituisce il questionario inserito sulla pagina iniziale del suo sito (www.fondazionenuovoteatroverdi.it), in cui vengono rivolte alcune domande.

"L’iniziativa fa parte del sistema di auditing che la Fondazione ha predisposto con il fine di tracciare il profilo dei propri spettatori e migliorare nel tempo l’offerta del teatro. Il questionario - spiega un comunicato della Fondazione - svolge così un’indagine sul comportamento del consumatore teatrale attraverso la verifica del gradimento degli spettacoli e dei servizi, la costruzione della mappa delle preferenze e delle percezioni, l’individuazione delle aree di miglioramento e la raccolta di proposte".

Il form da compilare online è rigorosamente anonimo, prevede un percorso di domande a risposta chiusa, che vanno dai dati personali dello spettatore alla valutazione complessiva della stagione teatrale. Ci sono poi due quesiti, invece, a risposta aperta "volti a cogliere eventuali proposte migliorative e suggerimenti da parte degli intervistati".

La Fondazione si propone di trarre dalle risposte elementi utili per le future programmazioni artistiche, ma lo farà senza "senza appiattirsi sui gusti del pubblico ma, al contrario, affermando un approccio critico al teatro che dia impulso a un percorso condiviso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa ne pensi del tuo teatro: adesso c'è un questionario online

BrindisiReport è in caricamento