menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al teatro Verdi una giornata dedicata alla legalità e alla lotta alla criminalità

Due incontri che mirano a sensibilizzare la comunità verso un aspetto di centrale rilevanza per la convivenza civile, attraverso il coinvolgimento di differenti fasce di pubblico

BRINDISI - L’Amministrazione comunale, nell’ambito delle iniziative promosse dalla gestione commissariale, organizza, per mercoledì 7 marzo prossimo, una giornata interamente dedicata al tema della legalità e della lotta alla criminalità.

La giornata, che vede il supporto della Fondazione nuovo teatro Verdi, si articola in un doppio appuntamento nel Teatro Verdi e mira a sensibilizzare la comunità verso un aspetto di centrale rilevanza per la convivenza civile, attraverso il coinvolgimento di differenti fasce di pubblico. Il tema della legalità rappresenta l’impegno delle istituzioni a contribuire a una formazione di cittadinanza attiva, con particolare attenzione per le nuove generazioni, cui spetta il compito di costruire un diverso e migliore futuro.

Mala'ndrine - da sx Francesco Forgione e Pietro Sparacino (1)-2

Per questo, si è pensato di proporre, alle scuole secondarie del territorio, uno spettacolo in grado di offrire una lettura amara della criminalità, quali che siano i suoi linguaggi e le sue modalità di reclutamento. «Mala’ndrine», questo il titolo dello spettacolo in programma per le scuole secondarie nel corso della mattinata (ore 9.30), scritto da Francesco Forgione, Pietro Sparacino e Bartolo Scifo e diretto da Pietro Sparacino. La messinscena narra, racconta e analizza, tra ironia, sarcasmo e denuncia, il fenomeno della ‘ndrangheta dalle sue origini ai giorni nostri. Lo spettacolo accompagnerà lo studente alla scoperta dei riti di affiliazione, della struttura e della storia, dei protagonisti e dei loro affari, di tutte quelle dinamiche sconosciute che hanno trasformato la mafia dei vecchi pastori calabresi in una delle più grandi holding criminali del mondo. «Mala’ndrine» è uno spettacolo che parla della ‘ndrangheta con le voci della ‘ndrangheta: le musiche sono a cura di Laura Di Giorgio e Momo. Lo spettacolo mira al duplice obiettivo di informare, dunque di offrire, un’adeguata conoscenza del fenomeno, e di sensibilizzare contro condotte criminose individuali e organizzate.

La sera, con inizio alle ore 20.30, è in programma il concerto della Banda musicale della Polizia di Stato. L’iniziativa nasce da una sinergia tra l’Amministrazione comunale e la Questura di Brindisi: ai cittadini interessati sono messi a disposizione il secondo settore di platea e la galleria, con ingresso gratuito previo ritiro del ticket esclusivamente presso la biglietteria del teatro (massimo due a persona), nei giorni di giovedì 1 marzo (dalle 11.30 alle 13 e dalle 17 alle 19), venerdì 2 marzo (dalle 11.30 alle 13), lunedì 5 marzo (dalle 17 alle 19) e martedì 6 marzo (dalle 11.30 alle 13 e dalle 17 alle 19). È esclusa la prenotazione telefonica.

Il maestro della Banda musicale della Polizia di Stato Maurizio Billi - ph www.poliziadistato.it-2

Le esibizioni della Banda della Polizia, sia nei più celebri teatri che nelle piazze italiane e del mondo, sono particolarmente apprezzate. La Banda, diretta dal M.O Maurizio Billi, eseguirà un programma dedicato a brani classico-sinfonici e una fantasia di musiche da film di grandi compositori come Nino Rota ed Ennio Morricone, cui si affiancheranno le interpretazioni del soprano Federica Balucani e del tenore Cataldo Caputo. Il programma musicale, vario e articolato, permetterà alla Banda di mettere in risalto le straordinarie capacità tecniche e interpretative di ciascuno degli elementi dell’organico. Condurranno la serata Ertilia Giordano e Antonio Celeste. Con un vasto repertorio che comprende, oltre alle tradizionali marce militari, anche brani originali e trascrizioni di musica classica e contemporanea, la Banda contribuisce ad avvicinare i cittadini, attraverso la musica, al concetto di “polizia di prossimità”. L’alto profilo artistico delle sue interpretazioni e la qualità dei programmi proposti qualificano la Banda musicale della Polizia di Stato tra le migliori orchestre di fiati a livello internazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento