Eventi Via Appia

Anche il Salento ha la sua Terra dei fuochi: convegno all'Alberghiero

Nell’ottica di rafforzare l’impegno assunto a tutela dei diritti dei cittadini, sabato 14 maggio 2016 presso l’Istituto Alberghiero di Brindisi si terrà un convegno dal titolo “Ambiente: Risorsa o Insidia? La terra dei fuochi nel Salento”

BRINDISI - Nell’ottica di rafforzare l’impegno assunto a tutela dei diritti dei cittadini, sabato 14 maggio 2016 presso l’Istituto Alberghiero di Brindisi si terrà un convegno dal titolo “Ambiente: Risorsa o Insidia? La terra dei fuochi nel Salento”.

Il convegno vuole essere l’occasione per offrire nuovi spunti di riflessione e confronto sulle tematiche attinenti la salvaguardia e la valorizzazione dell’ambiente, e per fare il punto su alcune iniziative significative che soggetti, Enti pubblici e privati, hanno elaborato rivolgendosi ai cittadini, al fine di prevenire o dissuadere comportamenti ad altissimo impatto ambientale che trovano la loro drammatica conseguenza nell’incremento di reati,
malattie e disastri ambientali.

Nell’occasione interverranno Roberto Gentile, questore di Brindisi, il Marco Dinapoli, procuratore capo della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi, Domenico Santorsola, assessore regionale alla Qualità e Ambiente, l’avvocato  Saverio Sticchi Damiani Saverio, docente di Diritto dell’Ambiente dell’Università del Salento, il professore Ferdinando Spina, docente di Sociologia Giuridica presso Università del Salento.
Sarà presentato il libro “Io, morto per dovere” che racconta la biografia di Roberto Mancini il Poliziotto eroe che ha scoperto la Terra dei Fuochi, a tal proposito saranno presenti l’autore Nello Trocchia e la vedova Monika Dobrowolska-Mancini.

In seno al Convegno, il sindacato Autonomo di Polizia di Brindisi coglierà l’occasione per donare una “Pedana Propriocettiva Libra”, all’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (I.R.C.C.S.) “Eugenio Medea” di Brindisi, Istituto Scientifico italiano riconosciuto per la ricerca e la
riabilitazione nell’età evolutiva, affiancato nella sua attività dall’Associazione “La Nostra Famiglia”.

L'apparecchiatura sanitaria verrà utilizzata per terapie rieducativa di gravi patologie nei disturbi della postura e dell’equilibrio dei bambini, grazie al contributo volontario del personale della Polizia di Stato iscritto al Sap, in seno al progetto “Sap…piate regalare un sorriso” verrà consegnata ad Antonio Trabacca, Medico specialista responsabile dell'Istituto e alla sua equipe medica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche il Salento ha la sua Terra dei fuochi: convegno all'Alberghiero

BrindisiReport è in caricamento