menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'immobile dell'Enel visto dall'alto

L'immobile dell'Enel visto dall'alto

Apertura straordinaria delle vasche limarie domenica pomeriggio

L'opera sarà aperta alla cittadinanza dalle 19 alle 20 del 14 maggio su iniziativa dell'associazione Italia Nostra, nell'ambito della 1^ Giornata Nazionale dei Beni Comuni

BRINDISI - L’associazione Italia Nostra Onlus da oltre sessant’anni è impegnata nella tutela del patrimonio culturale, storico, paesaggistico e naturale della Nazione, a testimonianza di questo impegno, per domenica 14 maggio ha indetto la 1^ Giornata Nazionale dei Beni Comuni, durante la quale promuoverà in tutta Italia iniziative di valorizzazione di un ”bene” significativo per ciascun territorio, attraverso attività di informazione e proposte di recupero.

In tale ambito, la Sezione di Brindisi di Italia Nostra ha individuato le vasche limarie dell’acquedotto romano attigue a Porta Mesagne come Logo Giornata Beni Comuni-2bene da valorizzare, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla rilevante importanza storico-monumentale del sito archeologico e della fortificazione.

A tal fine ha organizzato, per il pomeriggio di domenica 14 maggio dalle 18.00 alle 20.00, l’apertura straordinaria al pubblico delle vasche limarie con possibilità di visita del monumento e un presidio informativo con l’intento di svolgere attività divulgativa e didattica.

L’obiettivo è promuovere la riqualificazione dell’area, chiedendo all’Enel la cessione gratuita al Comune degli edifici ubicati in via Bastioni San Giorgio e la successiva demolizione dei manufatti da parte dell’amministrazione comunale, per dare visibilità e spazio al sito di grande pregio archeologico e architettonico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento