Uscito il primo born riddim della band brindisina Judha’s Key

Dodici artisti hanno partecipato al progetto musicale. Tra le voci più note spiccano quelle di Mc Baco, Rocky G.Voc e Awa Fall

BRINDISI - Sono 12 gli artisti che prendono parte al Born Riddim della band brindisina Judha’s Key, ma tra le voci più note spiccano quelle di Mc Baco, Rocky G.Voc e Awa Fall. Il primo, Mc Baco, è un MC, singer e producer di Napoli. Esordisce nella scena reggae nel 2003, come selecta e Mc nel "Broncorotto Sound System". Ha collaborato con la maggior parte dei sound campani e con diversi a livello nazionale ed europeo, preferendo sempre più il microfono ai piatti. Nel 2006 dà vita al progetto "Broncorotto Band", con la quale si esibisce su palchi italiani ed europei.

Proseguendo, abbiamo Rocky G.Vox, artista salentino di reggae music. Dotato di un timbro originale, graffiato e sabbioso, ha avuto nella sua carriera, importanti esperienze musicali. Grintoso e genuino la sua musica emana carica, ribellione e super positività. Non poteva mancare sul Born Riddim Awa Fall, una delle voci più belle e più calde del panorama reggae-soul italiano. Awa nata in Italia da padre senegalese e madre italiana, ha iniziato a esibirsi all'età di quattordici anni, da li tutto in salita. Ad oggi Awa calca importantissimi palchi, portando con la sua stupenda e potente voce, spettacoli da brivido. 

Guarda il video

Per concludere, nel riddim sarà presente con uno speciale, direttamente dalla Giamaica, il leggendario Daddy Freddy: voce profonda e graffiante del panorama Raggamuffin. Freddy è arrivato in Inghilterra nel 1987, il suo primo lavoro nel Regno Unito è stato una collaborazione con Asher D chiamato, Raggamuffin Hip-Hop. Questo album ha creato un nuovo stile musicale che era una fusione di ragga giamaicano e hip-hop britannico.

Freddy è anche riuscito a influenzare e supportare le neonate star del reggae del Regno Unito, Top Cat, Tenor Fly e Prento Youth che sono passati al leggendario Coxsone Sound e all'etichetta discografica Congo Natty. Artisti come Dr. Dre, Cypress Hill, David Morales e Norman Cook hanno tutti richiesto collaborazioni e altri come The Prodigy, Meli'sa Morgan ("Through the Tears"), Salt 'n' Pepa e KRS-One hanno tutti provato la sua voce unica".

La storia della degli Judah's Key Riddim Band 

La band brindisina si forma nell’anno 2017, la quale è composta da Saverio Musaro' (compositore e arrangiatore di tastiere, basso, effetti vari), Carmine Iacobbi (percussioni), Mattia Piliego (batteria) e decidono di intraprendere questo progetto di composizione di riddim, genere reggae. Nel 2018 si aggiungono altri componenti: il maestro di chitarra Angelo Di Muri, Umberto De Vitti (basso) e la collaborazione di Marco Lovato (chitarrista e fonico). La band crea i loro progetti presso il Cag del rione Paradiso, dove Marco Lovato si prende cura della registrazione strumentale e mixaggio, con master finale fatto da Francesco Guadalupi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 5 settembre 2020 uscirà il primo progetto con il nome di “Born Riddim” dove hanno partecipato vari cantanti nazionali ed internazionali, sotto etichetta “Rising Time Label”. I tre componenti fondatori della band hanno già avuto diverse esperienze musicali con collaborazioni con alcune reggae band brindisine come i Judah’s Valley, 05 di contrabbando, SouthEastah. Sempre nel 2020, verso Ottobre usciranno altre produzioni che la band ha creato in questo ultimo periodo, usciranno nella quarta edizione di “Music in black”. Infine verso la fine del 2020 o inizio 2021 usciranno altre basi, le quali variano dal roots al dub, new roots. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: altri 76 contagi in Puglia, di cui tre in provincia di Brindisi

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Coronavirus: 82 positivi oggi in Puglia, 9 nel Brindisino. Nessun decesso

  • Vandali scatenati: appiccati tre incendi nella scuola materna

  • Covid: altri due contagi nel Brindisino. In Puglia 83 nuovi positivi

  • Torchiarolo perde lo storico panettiere "Tore": una vita dedicata al lavoro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento