menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

BrindisiClassica 2021, tutto pronto per la 36esima stagione concertistica

Il concerto inaugurale "Metti una sera...", è fissato per il 27 maggio 2021 (ore 20) nel chiostro dell'ex convento San Paolo Eremita e celebra il grande Maestro Ennio Morricone

BRINDISI -  A quasi un anno dall'ultimo concerto, l'associazione musicale "Nino Rota" presenta la nuova edizione della tradizionale stagione concertistica "BrindisiClassica", che offre ventidue spettacoli dal vivo di assoluto valore artistico-culturale e comprende armonicamente un'ampia varietà di generi, di contenuti e di formazioni strumentali. Questa rassegna, la 36esima dalla nascita, è simboleggiata da un'originale immagine dell'Araba Fenice, ridisegnata da Filippo Motole, come auspicio che il pubblico, alla stregua del mitico volatile, ritrovi in sé la fiducia e la forza di reagire alle negatività covid e ritorni quanto prima a una vita gioiosa e libera anche attraverso la condivisione della buona musica.

Il concerto inaugurale dal titolo "Metti una sera...", è fissato per il 27 maggio 2021 (ore 20) a Brindisi nel chiostro dell'ex convento San Paolo Eremita e celebra il grande Maestro Ennio Morricone, pilastro della musica applicata del Novecento, insigne artista e meticoloso artigiano della musica. Sul podio ci sarà la prestigiosa orchestra del "Traetta Opera Festival" di Bitonto diretta dal maestro Vito Clemente, che eseguirà temi di celebri colonne sonore scritte da Morricone per il cinema e la televisione nella rielaborazione del maestro Vincenzo Anselmi. Il concerto si svolgerà alla presenza delle massime autorità civili ed ecclesiastiche dalla Città e sarà preceduto da una breve presentazione della stagione e dalla premiazione di concittadini che nel corso della
pandemia si sono distinti nel loro impegno professionale.

I successivi tredici concerti si svolgeranno nello stesso chiostro e vedranno protagonisti sia artisti di chiara fama, sia tanti giovani talenti con proposte di musica da camera, spettacoli celebrativi di anniversari (Verdi, Saint-Saëns, Dante, De André), interessanti esempi di crossover (classica e jazz), musica lirica e tanti eventi con caratteristiche d'interdisciplinarietà. I rimanenti otto concerto si terranno dal 16 ottobre al 19 dicembre nel Nuovo Teatro Verdi e nell'auditorium dell'istituto professionale "F.L. Morvillo Falcone". Tra gli artisti ospiti ci compiacciamo menzionare alcuni graditi ritorni: Uto Ughi, Michele Marvulli, il Duo Pollice, Francesca Salvemini, Roberto De Leonardis, Maurizio Pellegrini, Il quartetto Hpq di Roberto Bascià, il Trio Beethoven con Raffaele Bertolini; tra quelli ospitati per la prima volta: Michele Mirabella, Benedetto Lupo, Vito Clemente, i duo Parisi/Maiorca e Serratore/Luka, la pianista Stefania Argentieri, Beppe Delre, Marilena Lucente, il Duo Trematore, Rocco De Bernardis, il duo Gerone/Peconio e, soprattutto, le
numerose giovani formazioni musicali pugliesi.

La limitazione imposta all'utilizzo delle sale suggerisce la necessità di raccomandare al pubblico interessato di prenotare la partecipazione o, meglio ancora, di acquistare l'abbonamento all'intera stagione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento