Street international food a Brindisi: 30 chef in piazza Santa Teresa

Appuntamento il 31 ottobre dalle 18 alle 24, e il primo, il 2 e il 3 novembre dalle 12 alle 24. Patrocinio gratuito del Comune

BRINDISI – Per la prima volta Brindisi ospiterà 30 chef su strada, tutti insieme per l’arrivo in piazza Santa Teresa dell’evento “Street international food”. L’appuntamento è per il 31 ottobre, dalle 18 sino alle 24, e per il primo, il 2 e il 3 novembre, dalle 12 alle 24.

L’evento

L’Amministrazione comunale ha accolto la proposta presentata dall’associazione “Mas, manifestazione, arte e spettacolo” di Torino e ha riconosciuto il gratuito patrocinio all’evento, realizzato da ultimo nella città di Trieste. Per l’occupazione del suolo pubblico, l’Ente percepirà la Tosap che gli organizzatori dovranno versare per intero. La Giunta non ha riconosciuto una riduzione delle tariffe, a differenza di quanto è stato deciso nei giorni scorsi per il mercatino di Natale, in programma dal primo dicembre al 6 gennaio 2020, nella zona del Centro compresa fra piazza Vittoria e corso Umberto.

“La manifestazione sarà aperta a tutti, attraverso la partecipazione dei food truck con stand itineranti” di chef italiani e stranieri. “E’ finalizzata alla conoscenza del cibo di strada, con particolare attenzione ai prodotti di eccellenza”, si legge nella relazione presentata oggi (18 ottobre 2019) all’attenzione dei colleghi assessori da Oreste Pinto, titolare della delega alle Attività produttive.

La degustazione

“I visitatori – si legge ancora – possono degustare un’ampia scelta di specialità italiane, ma anche di sapori di altri Paesi. Il cibo, quindi, come elemento di valorizzazione del territorio, ma anche di aggregazione e conoscenza tra diverse culture”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La progettazione, la promozione e l’esecuzione dell’evento sono totalmente a carico dell’associazione che dovrà “garantire in ogni fase il corretto svolgimento della manifestazione, senza alcun onere per il Comune di Brindisi”. L’Ente “potrà prevedere una positiva ricaduta economica sul territorio in termini di imposte e introiti legati alla presenza in città di circa 60 persone tra operatori commerciali e personale dello staff”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento