Eventi

Carlino strappa applausi al "Premio Battisti". Prossima tappa, New York

C'era anche Luca Carlino fra gli ospiti che ieri sera si sono esibiti davanti a centinaia di persone a Nardò, nell'ambito della 18esima edizione del "Premio Battisti"

BRIINDISI – C’era anche Luca Carlino fra gli ospiti che ieri sera (2 settembre) si sono esibiti davanti a centinaia di persone a Nardò, nell’ambito della 18esima edizione del “Premio Battisti” presieduto da Maurizio Leuzzi, con le guest star Mario Lavezzi e Amedeo Minghi. Carlino ha incantato il pubblico cantando due fra le opere più importanti della musica leggera italiana: “Le cose che pensano”, di Pasquale Panella, musica di Battisti; “Dove arriva quel cespuglio”, di Mogol-Battisti.

Nonostante non avesse avuto la possibilità di provare i brani con l’orchestra, Luca ha strappato applausi a scena aperta, mettendo in mostra doti canore uniche. Il suo nome, del resto, non è nuovo nel panorama artistico italiano. Carlino ha studiato e continua tuttora a studiare duramente per migliorare e affinare le sue qualità, apprezzate anche all’estero.

Basti pensare che fra il 2014 e il 2015 ha vissuto a New York, frequentando una delle più rinomate accademie musicali degli IMG_9263-2Stati Uniti. Qui Luca ha conseguito un diploma in hip-hop, specializzandosi nel “contemporaneo-fusion” e nel “tip tap-musical”. A riprova dell’importante traccia lasciata nella "Grande Mela", Luca a breve tornerà a New York, dove si esibirà in uno dei luoghi sacri del West Village (considerato il quartiere degli artisti), il locale “The bitter end”, rampa di lancio di cantanti divenuti poi delle celebrità mondiali, fra cui Lady Gaga.

Del resto Luca, ad appena 23 anni, vanta già un curriculum di tutto rispetto. Fra le sue numerose esperienze artistiche spicca il ruolo ricoperto nel film/musical 3D “Walking on sunshine” della Eagles Picture, le cui riprese sono state girate nel 2013 nel Salento, con Leona Lewis nei panni di attrice protagonista. Sempre nel 2013, nell’ambito del grande progetto “Puglia Experience 2013” dell’Apulia Film Commission, partecipò al workshop che aveva come referenti gli sceneggiatori e registi del cinema mondiale James V. Hart (Tomb Raider, Dracula, Hook, l’Era Glaciale, Epic eccetera), David Magee (Neverland, la vita di P. ), Claire Dobbin (Australia – nuova Zelanda), Christofer Vogler (collaboratore della Disney), Pan Nalin (sceneggiatore e regista di Samsara, ecc) Stacia Raymond ed altri ancora.

Nel 2011  ha frequentato uno stage di hip hop alla “Broadway Dance Center di New York” avendo come insegnante la cantante/ballerina Lisette Bustamente. Inoltre ha partecipato come figurante al film di Ferzan Ozpetek “Allacciate le cinture”.Uno dei suoi maestri (e che maestro) è il cantante Al Bano Carrisi, che crede fortemente nelle doti di Luca, al punto da averlo voluto più volte al suo fianco sul palco, davanti a migliaia di fan. E adesso è tutto pronto per una nuova avventura in quel di New York.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carlino strappa applausi al "Premio Battisti". Prossima tappa, New York

BrindisiReport è in caricamento