Per “Teatro a tutti i costi”, la favola di “Amore e Psiche”

CEGLIE MESSAPICA - Riparte la terza edizione della Stagione "Teatro a tutti i costi" del Teatro Comunale di Ceglie Messapica organizzata da Armamaxa Residenza Teatrale  con il solo sostegno dell’Amministrazione Comunale. Si comincia venerdì 12 febbraio con una “favola” Antica, una favola di Apuleio, la favola giusta per i giorni della festa all'amore, la favola di "Amore e Psiche" raccontata da Daria Paoletta della Compagnia Burambò. Una storia che racconta un amore travagliato e ostacolato dalla diversità dei due amati: Amore è un Dio mentre Psiche è una mortale, ma bella come una Dea. Una saga di personaggi che dividono l'Olimpo dalla Terra, le divinità dai mortali, per scoprire che non c'è poi tanta differenza, gli uni assomigliano agli altri. La rassegna iniziata tre anni fa con l'obiettivo di aprire le porte del Teatro a tutti con un prezzo del biglietto davvero minimo (all'epoca tre euro), continua per il terzo anno consecutivo cercando di mantenere i prezzi accessibili con la certezza che il Teatro è necessario ad una comunità.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Il teatro a casa tua con "Indovina chi viene a Scena"; spettacoli in streaming

    • Gratis
    • dal 5 gennaio 2022 al 5 febbraio 2021
    • evento in streaming ore 19.30 https://www.rebellive.it/evento/gratuito/indovina-chi-viene-a-scena-a-brindisi-ore-1930 ore 21.00 https://www.rebellive.it/evento/gratuito/indovina-chi-viene-a-scena-a-brindisi-ore-2100

I più visti

  • Il teatro a casa tua con "Indovina chi viene a Scena"; spettacoli in streaming

    • Gratis
    • dal 5 gennaio 2022 al 5 febbraio 2021
    • evento in streaming ore 19.30 https://www.rebellive.it/evento/gratuito/indovina-chi-viene-a-scena-a-brindisi-ore-1930 ore 21.00 https://www.rebellive.it/evento/gratuito/indovina-chi-viene-a-scena-a-brindisi-ore-2100
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento