Martedì, 18 Maggio 2021
Concerti Centro Storico

I BoomDaBash conquistano Mesagne, in migliaia al loro concerto

Migliaia le persone che ieri (domenica 17 luglio) hanno invaso piazza Porta Grande a Mesagne per il concerto dei BoomDaBash. Una vera e propria festa per Mesagne e per il gruppo che proprio qui ha mosso i primi passi. All'interno dell'articolo un reportage fotografico e la video intervista ai quattro BoomDaBash

MESAGNE - Migliaia le persone che ieri (domenica 17 luglio) hanno invaso piazza Porta Grande a Mesagne per il concerto dei BoomDaBash.

Una vera e propria festa per Mesagne e per il gruppo che proprio qui ha mosso i primi passi ed ora torna da protagonista del concerto di chiusura della tre giorni di festa patronale: cori, tshirt con il logo della band e fuochi d’artificio.

Concerto BoomDaBash 7-2

Biggie Bash, Payà, Blazon e Mr. Ketra salgono sul palco dopo le esibizioni di diversi artisti emergenti del panorama musicale salentino.

Il primo a salire sul palco, presentato dai dj di Ciccio Riccio che hanno curato la parte mediatica e artistica dell’evento, è Plata, 27enne nato a Cellino San Marco e che ha presentato il suo ultimo singolo “L’essenza”, un mix di sonorità reggae e hip hop. Subito dopo è toccato a Rubens, produttore che gravita intorno al mondo dei Sud Sound System, con il suo stile che attinge alla tradizione R&B americana, ma strizza l’occhio alle sonorità reggae care al gruppo salentino per eccellenza.

LA VIDEOINTERVISTA NEL BACKSTAGE

Sul palco si sono quindi succeduti i Ghetto Eden, un gruppo “senegalentino”, dal nome di uno dei loro ultimi lavori, composto da due ragazzi salentini, Giorgio Rude e Flavio, e due ragazzi senegalesi, Khadim e Dj Zinfo, che hanno portato sul palco “Calamita mixtape vol.2”. I leccesi Bundamove e Luca Dirisio con l’ultimo singolo “Come neve” hanno completato la line up degli artisti che hanno riscaldato l’atmosfera prima dell’esibizione dei BoomDaBash.

Concerto BoomDaBash Flavio (Ghetto Eden)-2

Il gruppo mesagnese, accolto da un’ovazione, ha proposto, in un’ora e mezzo di concerto, brani tratti dai primi album, da Uno del 2008 a Superheroes, uscito nel 2013, fino all’ultimo singolo Portami con Te: da Murder a Danger, passando per The Message, Comu in Jamaica, fino a L'importante e Il solito italiano. Presente alla serata l’attore Gianluca De Gennaro, conosciuto per ruoli come O’ Zingariello della serie Gomorra e protagonista del videoclip Portami con Te.

Per i quattro BoomDaBash una serata difficile da dimenticare, una sorta di consacrazione, qualora ce ne fosse stato bisogno, nella loro città, Mesagne, che per una sera ha ascoltato stregata quei ragazzi che solo pochi anni prima camminavano anonimi per le stradine del centro storico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I BoomDaBash conquistano Mesagne, in migliaia al loro concerto

BrindisiReport è in caricamento