Domenica, 24 Ottobre 2021
Concerti Centro Storico / Via Duomo

Musica nelle chiese e nei palazzi: si riparte col '700 napoletano

Dopo il “concerto per il nuovo anno” tenuto dalla Gesualdo da Venosa Wind Orchestra presso il Nuovo teatro Verdi, riparte Churches and Palaces music location in Brindisi. Riparte col botto, come si direbbe in questi casi. Infatti l’appuntamento di Sabato 7 marzo alle ore 20 che si terrà presso la sala dell’Università a Palazzo Nervegna, è stato affidato a uno dei “mostri sacri” del jazz italiano, Gianluigi Trovesi

BRINDISI - Dopo il “concerto per il nuovo anno” tenuto dalla Gesualdo da Venosa Wind Orchestra presso il Nuovo teatro Verdi, riparte Churches and Palaces music location in Brindisi. Riparte col botto, come si direbbe in questi casi. Infatti l’appuntamento di Sabato 7 marzo alle ore 20 che si terrà presso la sala dell’Università a Palazzo Nervegna, è stato affidato a uno dei “mostri sacri” del jazz italiano, Gianluigi Trovesi al sax e clarinetti con Francesco D’Errico al pianoforte e Giulio Martino al sax soprano.

Dal trio sarà proposto un avvincente quanto mai enigmatico programma, almeno nel titolo: 007 Operazione Ci Du Sca. Niente paura, l’enigma ce lo svela il sottotitolo del concerto: un indagine a ritroso nel 700 napoletano. A ritroso: 007 sta per 700 e Ci Du Sca sono le prime lettere dei nomi di tre importantissimi compositori napoletani settecenteschi, Cimarosa, Durante, Scarlatti. Il progetto musicale e gli arrangiamenti sono di Francesco D’Errico, jazzista napoletano, che ha preso in prestito dai grandi appena citati, le sonate e toccate riproponendole con l’arte dell’improvvisazione, elemento imprescindibile della esecuzione jazz.

Non a caso indichiamo Gianluigi Trovesi come “mostro sacro” del jazz italiano e non solo, al suo fianco abbiamo trovato partners del calibro di Franco Cerri, Giorgio Gaslini, Errico Rava, Paolo Fresu, Pino Minafra, Rudy Migliardi e l’elenco si allungherebbe per citarli tutti. Frequenta importanti festival europei, statunitensi, canadesi e cinesi. Sono circa 80 i cd registrati che lo vedono leader o ospite. Lo troviamo immerso in progetti speciali con la voce di Lucilla Galeazzi o con la fisarmonica di Gianni Coscia, così come quello di Cherches and Palaces con Francesco D’Errico e Giulio Martino nell’Operazione “CI DU SCA”

L'unico criterio importante per Gianluigi Trovesi è che la musica, in qualsiasi situazione, dal grande teatro al club di provincia sia sincera, e sia creata per fornire al pubblico una esperienza nuova e significativa. La musica di Trovesi affascina i pubblici di tutto il mondo, ma non è un trucco commerciale: è che il sassofonista bergamasco ha la magica capacità di condividere col pubblico la gioia che prova suonandola.

Sono cinque, in totale, gli appuntamenti che l’associazione musicale La Confraternita de’ Musici propone con Churches and Palaces alla nostra città. Si allarga così la proposta culturale-musicale, di conoscenza e di stimoli artistici. Leggendo di quale qualità hanno a corredo chi si avvicenderà nei concerti abbiamo opportunità da non farcele sfuggire. Il progetto è nato in accordo con la Camera di Commercio di Brindisi, col Comune di Brindisi, e gode del Patrocinio morale della Provincia di Brindisi. E’ affiancato da sponsor privati ai quali si aggiungono importanti collaborazioni come la Prefettura di Brindisi che ha accolto di buon grado l’idea dell’ultimo concerto incentrato sulla musica in Italia tra le due grandi guerre.

Il periodo va da Gennaio a Aprile 2015, cinque concerti che non tradiscono la qualità musicale fin ora dimostrata oltre che a rientrare nell’ambito di un programma di approfondimento culturale-musicale e di destagionalizzazione turistica. Coinvolgendo segmenti strategici degli enti sopra citati si vuole favorire l’esperienza totale del “viaggio” in Puglia e a Brindisi in particolare, non solo nel periodo estivo ma anche d’inverno/primavera. I cinque concerti che spazieranno dal periodo classico al jazz, dal barocco al contemporaneo, sono stati progettati per farci pervadere dalla curiosità, per soddisfare la conoscenza e godere della bellezza, nei luoghi dove la musica si pratica: Concert Hall lontano dal suolo patrio,  Chiese e Palazzi (Churches and Palaces appunto) i luoghi nostrani.

Ecco il programma completo: • Domenica 4 gennaio: Rhapsody in Blue, Gesualdo da Venosa wind Orchestra, Nuovo Teatro Verdi (appuntamento già avvenuto); • Sabato 7 Marzo ore 20,00 Palazzo Nervegna sala dell’Università ex Corte d’assise: Gianluigi Trovesi sax e clarinetti, Francesco D’Errico pianoforte, Giulio Martino sax soprano in “007 Operazione Ci Du Sca” indagine a ritroso nel 700 napoletano; • Sabato 28 marzo ore 20.00, ex Convento Santa Chiara: Trio Academia [sic] Fortunato Casu violino, Fabio De Leonardis violoncello, Roberto De Leonardis pianoforte in “Il classico trio” I trii di Beethoven e Mendelssohn; • Domenica 19 Aprile ore 20. 30, Chiesa Santa Maria degli Angeli: Gemma Bertagnolli soprano Orchestra barocca La Confraternita de’ Musici Dir. Cosimo Prontera in “Sacre vertigini” La musica del prete rosso e dell’impeccabile Sassone; • Venerdì 24 Aprile ore 20.30, salone di rappresentanza della Provincia di Brindisi: Lacirignola Jazz ensemble in “Abbassa la tua radio...” La musica d’intrattenimento in Italia tra le due guerre. La direzione artistica è di Cosimo Prontera

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica nelle chiese e nei palazzi: si riparte col '700 napoletano

BrindisiReport è in caricamento