rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Concerti Mesagne

Vinicio Capossela in concerto a Mesagne: curiosità e informazioni

Il celebre cantautore si esibirà in una location suggestiva, in occasione di uno degli eventi di cartello della prossima estate mesagnese

MESAGNE - Una commistione di generi tra world music e canzoni autoriali. Vinicio Capossela, nel corso della sua carriera, ha fatto innamorare i propri sostenitori grazie a testi ricercati e a melodie avvolgenti. 

Giovedì 3 agosto 2023, l'artista si esibirà a Mesagne per uno degli eventi di cartello dell'estate mesagnese. Sarà anche l'unica tappa pugliese del suo tour.

Lo stile barocco farà da contorno alla location. Per lo svolgimento del concerto, infatti, sarà messa a disposizione Piazza Orsini del Balzo: punto nevralgico del Centro storico, che ospita la mervigliosa chiesa di San'Anna. 

Capossela presenterà il nuovo album intitolato “Tredici Canzoni Urgenti”.

L'inizio del concerto è previsto per le ore 21:00. L'ingresso sarà a pagamento, ed i biglietti sono già reperibili sul circuito online ticketone. L'esclusivo evento è promosso da Bass Culture con il patrocinio e il contributo della Città di Mesagne.

Il nuovo album

"Tredici canzoni urgenti" è un disco musicalmente polimorfo, che contiene molti strumenti musicali, musicisti e ospiti, e che alterna diverse forme, dalla folìa cinquecentesca al reggae and dub anni ‘90. Ballate, waltz, jive e un cha cha cha costituiscono l’universo musicale di canzoni che nascono dall’urgenza di interpretare e dare voce ai problemi più stringenti del momento storico che stiamo vivendo. Anticipato dai brani "La crociata dei bambini", "La parte del Torto" e dal nuovo estratto "All you can eat", il disco contiene tredici nuove canzoni scritte fra febbraio e giugno del 2022 e registrate nei mesi seguenti, che sono dunque la diretta conseguenza del momento storico che stiamo vivendo.

Da qui l’urgenza di testimoniare, di affrontare, di ricordare e urlare che riempie le canzoni di questo disco: si parla di urgenza etica, urgenza educativa, urgenza esistenziale, urgenza di un nuovo umanesimo egualitario, urgenza di verità oltre le mistificazioni correnti (“In guerra, la verità è la prima vittima”, scriveva Eschilo). E al tempo stesso "Tredici canzoni urgenti", pur cosciente di non aver altro da offrire che umili parole, è un forte e appassionato appello al cuore dell’umanità e alla sua dimensione più alta.

Breve biografia

Cantautore, polistrumentista e scrittore italiano, Vinicio Capossela nasce nel 1965 ad Hannover, in Germania, da genitori di origini irpine. Attualmente, dunque, ha 57 anni compiuti. 

È uno tra gli artisti con il maggior numero di riconoscimenti da parte del Club Tenco: ha ottenuto, infatti, quattro Targhe Tenco e un Premio Tenco alla carriera). Ha inoltre vinto due volte il Premio Lunezia: nel 2006 e nel 2017. 

L'album d'esordio All'una e trentacinque circa esce nel 1990, ed è prodotto da Renzo Fantini, figura celebre dell'imprenditoria musicale. Successivamente, uno dei suoi brani più celebri, Che coss'è l'amor, viene inserito nella colonna sonora di due film: L'ora di religione di Marco Bellocchio e Tre uomini e una gamba, pellicola cult degli anni Novanta con Aldo, Giovanni e Giacomo e Marina Massironi.

Il suo successo prosegue nel tempo finché nel febbraio 2023, ad un anno dall'invasione russa dell'Ucraina, pubblica il brano La crociata dei bambini ispirato al poema di Bertolt Brecht: La crociata dei ragazzi (1942, in Italia edito da Einaudi nel 1959). Il tema è chiaramente quello della guerra, definita come la peggiore delle catastrofi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vinicio Capossela in concerto a Mesagne: curiosità e informazioni

BrindisiReport è in caricamento