rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cultura

Al "Verdi" parte il cartellone dedicato al teatro sperimentale del territorio

BRINDISI - Il teatro contemporaneo in quattro istantanee. A Palazzo Granafei-Nervegna la Fondazione Nuovo Teatro Verdi di Brindisi ha presentato la prima edizione della mini-rassegna "Attimi di scena", una finestra sui nuovi linguaggi con la quale, dal 26 febbraio al 13 maggio, si accenderanno i riflettori sulle realtà del territorio che, grazie a un lavoro di passione e dedizione, hanno contribuito a creare in pochi anni un movimento teatrale meritevole di un’adeguata vetrina.

BRINDISI - Il teatro contemporaneo in quattro istantanee. A Palazzo Granafei-Nervegna la Fondazione Nuovo Teatro Verdi di Brindisi ha presentato la prima edizione della mini-rassegna "Attimi di scena", una finestra sui nuovi linguaggi con la quale, dal 26 febbraio al 13 maggio, si accenderanno i riflettori sulle realtà del territorio che, grazie a un lavoro di passione e dedizione, hanno contribuito a creare in pochi anni un movimento teatrale meritevole di un'adeguata vetrina.

Come hanno spiegato il presidente, Domenico Mennitti, e la responsabile organizzativa, Daniela Angelini, la Fondazione Nuovo Teatro Verdi allarga la propria offerta di spettacolo per offrire ai gruppi di ricerca e d'innovazione un'importante occasione di crescita e visibilità, e accanto alle proposte della Stagione artistica 2010-2011 propone un cartellone di appuntamenti negli spazi alternativi del teatro per instaurare un rapporto di scambio col mondo civile come momento di riflessione sul mondo attuale.

Dunque, il Nuovo Teatro Verdi si conferma contenitore di idee e luogo di confronto in grado di individuare anche nelle immediate vicinanze urgenze di pensiero che chiedono un'occasione per esprimersi con maggiore autorevolezza. E in questo nuovo progetto la Fondazione ritrova al proprio fianco due realtà imprenditoriali del territorio con le quali ha già avuto modo di collaborare proficuamente in passato, Tenute Rubino e Palazzo Virgilio, aziende che rinsaldano la loro vicinanza al mondo del teatro e della cultura.

La prima edizione di «Attimi di scena» verrà inaugurata sabato 26 febbraio dalla compagnia Meridiani Perduti con «Invito a cena con delitto», pièce scritta e interpretata da Sara Bevilacqua partendo dall'omonimo testo del commediografo americano Neil Simon per creare momenti di interazione col pubblico, ma senza mai allontanarsi dalla parodia del giallo classico.

La rassegna proseguirà venerdì 18 marzo con «Il cavaliere dimezzato», spettacolo del TeatroDellePietre nel quale Marcantonio Gallo, chiuso in un'armatura da moderno guerriero, porta in scena una metafora del viaggio che esplora le verità imperscrutabili, gli orizzonti sotterranei e le visioni del Sud.

I Meridiani Perduti torneranno venerdì 15 aprile con «Revolution!», un omaggio al rinnovamento generazionale degli anni Sessanta sulle note dell'omonimo brano dei Beatles per raccontare la storia di una ragazza del Meridione alla ricerca di un mondo nuovo, diverso dal suo e molto più libero.

Nel gioco di alternanze sarà, quindi, il TeatroDellePietre a chiudere il ciclo venerdì 13 maggio con la rappresentazione di «Vino dentro», un progetto nel quale un percorso sensoriale tra odori e sapori ancestrale di cantine e vigneti delle nostre terre viene trasformato in idioma teatrale.

Gli spettacoli avranno inizio alle ore 20, con biglietto d'ingresso al costo di 10 euro. Info botteghino 0831.56.25.54, da lunedì al venerdì (ore 10-12.30/17-20).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al "Verdi" parte il cartellone dedicato al teatro sperimentale del territorio

BrindisiReport è in caricamento