rotate-mobile
Cultura

"Andiamo a vedere Dario Fo"

BRINDISI - Il Manifesto per la Cultura riprende a muoversi, e propone come pedana per la ripartenza l'arrivo di Dario Fo al Teatro Verdi. Come questo evento può essere utile al progresso culturale della città? Una domanda che gli animatori del movimento propongono di affrontare e discutere in un incontro apposito, che ha come come parola d'ordine "Andiamo a vedere Dario Fo".

BRINDISI - Il Manifesto per la Cultura riprende a muoversi, e propone come pedana per la ripartenza l'arrivo di Dario Fo al Teatro Verdi. Come questo evento può essere utile al progresso culturale della città? Una domanda che gli animatori del movimento propongono di affrontare e discutere in un incontro apposito, che ha come come parola d'ordine "Andiamo a vedere Dario Fo".

L'appuntamento è per giovedì 29 novembre 2012, ore 17, nella Sala del Rettorato a Palazzo Nervegna, Via Duomo-Brindisi. "Come si fa a fare della cultura il cambiamento? Come si fa a superare la fatica del confronto? Imparare a fare le cose difficili e via dicendo e via dicendo. Stare e fare insieme. Gratuitamente. Belle domande", è la provocazione positiva dell'incontro.

"Da dove si ricomincia? E da dove ricomincia il manifesto? Eppure qualcosa si muove. Dario Fo, pittore, artista, premio Nobel arriva a Brindisi con i sui quadri e il suo Mistero Buffo.E allora, intanto, si ricomincia con un incontro per far venire voglia di andare a teatro e a vedere una mostra", collegata all'evento teatrale stesso.

Ecco perchè "il Manifesto della Cultura organizza un incontro pubblico e invita Nicola Viesti, giornalista, critico teatrale, osservatore culturale, a raccontare perché bisogna andare a vedere Dario Fo il prossimo 1 dicembre al Nuovo Teatro Verdi".L'incontro è aperto, fanno sapere gli organizzatori, la cittadinanza è invitata, "ammesso che non si decida di andare prima all'aeroporto a dare il benvenuto al Premio Nobel come si sarebbe fatto un tempo".E perchè no.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Andiamo a vedere Dario Fo"

BrindisiReport è in caricamento