rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cultura

Bregovic e la pizzica in salsa slava

MELPIGNANO - Si attende solo che il sole dia spazio alla luna e alla grande notte che magicamente accompagnerà i suoni e la danza del Concertone de "La Notte della Taranta" a Melpignano, nel Leccese. Goran Bregovic, il maestro concertatore, inizierà a donar spettacolo dalle ore 19 presso il piazzale dell’ex Convento degli Agostiniani. La taranta è pronta, è lì, viva, vivissima a danzare per tutta la notte fino all'alba. L'evento dell'estate salentina, alla sua 15esima edizione, sarà in diretta dalle ore 22 sul canale Sky, Cielo.

MELPIGNANO - Si attende solo che il sole dia spazio alla luna e alla grande notte che magicamente accompagnerà i suoni e la danza del Concertone de "La Notte della Taranta" a Melpignano, nel Leccese. Goran Bregovic, il maestro concertatore, inizierà a donar spettacolo dalle ore 19 presso il piazzale dell’ex Convento degli Agostiniani. La taranta è pronta, è lì, viva, vivissima a danzare per tutta la notte fino all'alba. L'evento dell'estate salentina, alla sua 15esima edizione, sarà in diretta dalle ore 22 sul canale Sky, Cielo.

"Saranno una notte ed un’edizione memorabile", ha dichiarato il maestro Bregovic a poche ore dall'inizio dell'evento la cui immagine oramai fa il giro del mondo. Melpignano è pronta ad aprir le porte, e far muovere i piedi, di questa quindicesima edizione del più grande festival europeo di musica tradizionale. Quest'anno la Fondazione si aspetta un pubblico maggiore rispetto agli anni passati: più di centomila spettatori affolleranno il piccolo comune che mette insieme grandi artisti e forti emozioni.

Di anno in anno, il festival si rinnova di originalità, l'edizione 2012 grazie all'apporto degli ambasciatori della Taranta nel mondo, come Ambrogio Sparagna - musicista con cui è nata l'orchestra popolare de "La Notte della Taranta" - fino a Mauro Pagani e poi toccare l'apice con il maestro balcanico Goran Bregovic, che unirà le musiche delle due sponde dell'Adriatico insieme alla sua Wedding & Funeral Band. "La Notte della taranta 2012", sceglie di contrapporsi, in maniera netta, all'individualismo esasperato di oggi. Così Melpignano recupera il ritorno alle origini, dedicando il suo Concertone finale al noi e non all'io, ai popoli e non a singoli.

Musiche che si succederanno, artisti dal Nord al Sud, insieme, gli uni dopo gli altri,  croati e serbi, confini e barriere che cadono, legami che si ricuciono, in nome di una pace fatta di musica. Ieri, si è tenuta la consueta conferenza stampa di presentazione dell'edizione 2012, presso l'ex Convento degli Agostiniani di Melpignano, alla presenza del presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, e di Goran Bregovic. "Sarà una notte che non potrò mai dimenticare, ne sono sicuro - ha dichiarato il Bregovic - .Sono stato entusiasta dal primo momento per questa grandiosa avventura, e questo grazie e soprattutto a chi mi ha preceduto. Le musiche, che si incontreranno, durante il concerto, sono quelle degli antichi, dei contadini, con serbi e croati assieme sul palco, ma la grande stella rimane lei, la pizzica salentina: io e miei musicisti siamo solo qui per servirla".

-------------------------------------------------------------------------------

Preconcerto

Li Strittuli

Cantatrici di Cannole

Mario Salvi e i Cantori di Villa Castelli

Mascarmirì Gitanistan Orchestra

Antonio Castrignanò

Concerto

Orchestra “La Notte della Taranta” diretta dal Maestro Concertatore  Goran Bregović

Con la partecipazione di

Goran Bregović  Wedding & Funeral Band

Tonči Huljić & Madre Badessa Band

Nenad Mladenovic Orchestra dal Festival di Guča

Il Coro delle Mondine di Novi

La Banda Musicale di Racale

Assistente musicale del maestro Goran Bregović

Ninoslav Ademović

Assistenti all’orchestrazione

Mauro Durante e Claudio Prima

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bregovic e la pizzica in salsa slava

BrindisiReport è in caricamento