rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cultura

Brindisi e l’Unificazione nazionale: tre giornate di studio su eventi e personaggi

BRINDISI - “Il dibattito in terra di Brindisi sull’unificazione nazionale”. Questo il tema conduttore di un convegno di studi promosso dalla Società di Storia Patria per la Puglia-Sezione di Brindisi, in collaborazione con la Sezione di Oria. Il primo di una serie di incontri - promossi per approfondire i temi del 150° anniversario dell’Unificazione Nazionale - si terrà a Brindisi, il prossimo 28 febbraio, alle ore 17, presso Palazzo Montenegro. I lavori si apriranno con i saluti del prefetto di Brindisi, Nicola Prete, dell’arcivescovo di Brindisi, monsignor Rocco Talucci, del presidente della Provincia, Massimo Ferrarese, del sindaco di Brindisi, Domenico Mennitti.

BRINDISI - "Il dibattito in terra di Brindisi sull'unificazione nazionale". Questo il tema conduttore di un convegno di studi promosso dalla Società di Storia Patria per la Puglia-Sezione di Brindisi, in collaborazione con la Sezione di Oria. Il primo di una serie di incontri - promossi per approfondire i temi del 150° anniversario dell'Unificazione Nazionale - si terrà a Brindisi, il prossimo 28 febbraio, alle ore 17, presso Palazzo Montenegro. I lavori si apriranno con i saluti del prefetto di Brindisi, Nicola Prete, dell'arcivescovo di Brindisi, monsignor Rocco Talucci, del presidente della Provincia, Massimo Ferrarese, del sindaco di Brindisi, Domenico Mennitti.

La presidenza scientifica del conferenza sarà affidata al professor Cosimo D'Angela, Ordinario di Archeologia Cristiana nell'Università degli Studi di Bari, nonché presidente della Società di Storia Patria per la Puglia, Bari. Interverranno: il professor Giuseppe Poli (Ordinario di Storia Moderna presso l'Università degli Studi di Bari), sul tema "Il risorgimento in Puglia"; Federico Balsamo, su "Il contributo della famiglia Balsamo al movimento risorgimentale in Brindisi"; Antonio Mario Caputo, su "Giovanni Crudomonte: un brindisino per l'unità d'Italia"; Giacomo Carito, su "Cesare Braico e il movimento mazziniano in Terra di Brindisi", Giuseppe Maddalena, su "I martiri di Fenestrelle"; Pantaleo Palma, su "Brindisi dall'età ferdinandea alla Valigia delle Indie"; Antonio Trinchera, su "Il patriota salentino Sigismondo Castromediano".

"Il filo conduttore dell' iniziativa - spiega Giacomo Carito, presidente della Sezione brindisina della Storia Patria per la Puglia - è il ricordo degli avvenimenti e dei principali personaggi che svolsero un ruolo di rilievo nelle vicende concitate e variegate, che interessarono il territorio della Provincia Salentina e della Regione Puglia".

In agenda altri tre appuntamenti. Il primo marzo, presso il Castello di Mesagne (ore 18), relazioneranno: Antonio Pasimeni, su " Il 1799 in Terra di Brindisi"; Ilaria Demitri, su "Mesagne nell'età del Risorgimento"; Domenico Urgesi, su "Romualdo Geofilo e Paolino Falcone: due mesagnesi nei moti risorgimentali"; Enzo Poci, su "Mesagne. La vicenda politica e umana di Paolano Grande, sacerdote liberale mesagnese"; Antonio Benvenuto. Il patriota Camillo Monaco di Oria".

Il 25 marzo, presso il Teatro comunale "Verdi" a Brindisi (ore 9), altro incontro. Interveranno: Giancarlo Vallone (Ordinario di Storia delle Istituzioni Politiche e Parlamentari presso l'Università Salento), su "Il Risorgimento in Terra d'Otranto attraverso l'interpretazione e l'esperienza di vita di Liborio Romano"; Francesca Casamassima (Direttrice dell'Archivio di Stato, Brindisi), su "Illustrazione della mostra Viva l'Italia una! Brindisi nel processo di unificazione (14 marzo-16 aprile 2011- Brindisi. Archivio di Stato); Giacomo Carito, su "Il contributo di Brindisi alla causa del Risorgimento". Modererà l'incontro, il professor Antonio Mario Caputo.

Il 15 aprile, infine, presso il Castello "Dentice di Frasso" a Carovigno, chiude il ciclo di incontri una conferenza alla quale prenderanno parte: Antonia Barillà, che interverrà sul tema "Carovigno. Salvatore Morelli"; Dino Ciccarese, su "Il risorgimento in Ostuni"; Antonella Golia, su "L'episcopato locale nella transizione unitaria"; Michele Ciracì, su "Donne nel brigantaggio nell'area di Ceglie Messapica".

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi e l’Unificazione nazionale: tre giornate di studio su eventi e personaggi

BrindisiReport è in caricamento