rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cultura

Capitale cultura, Varna chiama Grassi

BRINDISI - Nel caso di Carmelo Grassi non vale certo il detto "nemo profeta in patria" visto che l'imprenditore brindisino del settore spettacolo è il presidente del Teatro Pubblico Pugliese. Adesso Carmelo Grassi e Lino Manosperta, manager dello stesso Tpp sono stati invitati a diventare project partner della municipalità di Varna (Bulgaria) per candidare la la nota località bulgara sul Mar Nero a 'Città europea della cultura' nel 2019.

BRINDISI - Nel caso di Carmelo Grassi non vale certo il detto "nemo profeta in patria" visto che l'imprenditore brindisino del settore spettacolo è il presidente del Teatro Pubblico Pugliese. Adesso Carmelo Grassi e Lino Manosperta, manager dello stesso Tpp sono stati invitati a diventare project partner della municipalità di Varna (Bulgaria) per candidare la la nota località bulgara sul Mar Nero a 'Città europea della cultura' nel 2019.

Grassi e Manosperta sono stati invitati a partecipare alla tavola rotonda organizzata per oggi e domani dall'amministrazione civica di Varna sul tema 'Pratiche di condivisione nel contesto della domanda di Varna per la Capitale europea della cultura nel 2019'. Nel darne notizia un comunicato del Teatro Pubblico Pugliese informa che Grassi terrà una relazione dal titolo 'Il ruolo delle reti culturali pubbliche come strumento per una Capitale europea della cultura', e Manosperta illustrerà "proposte congiunte".

Oggi esperti e responsabili del project management presenteranno relazioni, condividendo le loro esperienze e le nuove idee per la preparazione di Varna al più grande evento culturale europeo. Domani sarà annunciata la creazione del Club 'Varna 2019' per sostenere la candidatura della città a Capitale Europea della Cultura nel 2019 e con gli esperti presenti, si terrà il primo incontro ufficiale dei soci del nuovo sodalizio.

All'incontro parteciperanno, con il coordinamento di Kyril Yordanov, sindaco di Varna, e di Vesselina Dimitrova, consulente scientifico del Comitato per la Candidatura di Varna a Capitale Europea della Cultura nel 2019, oltre a Grassi e Manosperta esperti provenienti da numerosi paesi europei: Airan Berg, project manager per Linz, Capitale 2009 (Austria) e Maastricht, candidata 2018 (Olanda); Caterina Cullun, vice sindaco di Lille (Francia), capitale 2004; Krista Taipale, rappresentante del Comune di Turku (Finlandia) a Bruxelles e capitale 2011; Elona Bajoriniene, programme manager di Vilnius (Lettonia), capitale 2009; Julie Herve, funzionario del Dipartimento di Cultura de Euricities - Rete europea con sede a Bruxelles (Belgio); Salvatore Adduce, sindaco di Matera (Italia), candidata 2019.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capitale cultura, Varna chiama Grassi

BrindisiReport è in caricamento