menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Città che legge 2018": il Centro per il libro e la lettura premia Brindisi

L'amministrazione comunale: "Sarà uno strumento per la crescita socio-culturale della comunità urbana"

BRINDISI – Brindisi ha ottenuto la qualifica di Città che legge 2018. Si tratta di un riconoscimento conferito dal Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’Anci (Associazione nazionale Comuni italiani) per  promuovere e valorizzare quelle Amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura.

“Solo una crescita culturale matura e critica -  si legge una nota dell’amministrazione comunale - consente una migliore qualità della vita individuale e collettiva. Una Città che legge garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura, attraverso biblioteche e librerie, ospita festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e incuriosiscono i non lettori, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni”.

“Il Comune di Brindisi – si legge ancora nel comunicato - attraverso la stipula di un Patto locale per la lettura costruito dalla Biblioteca Pubblica Arcivescovile ‘A. De Leo’, condiviso e sottoscritto dal Commissario Straordinario di Brindisi Dr. Santi Giuffrè, dalla Biblioteca stessa e da tutte le scuole elementari, medie e superiori della città, ha stabilito una stabile collaborazione tra enti pubblici e le istituzioni scolastiche per realizzazioni di pratiche condivise al fine di mettere in atto una logica collaborativa di rete in grado di sostenere la lettura a livello territoriale e ri-progettare gli spazi urbani attraverso i libri”. 

Per ottenere la qualifica di Città che legge 2018/2019 i comuni interessati dovevano compilare ed inviare al Centro per il libro e la lettura il formulario allegato all’Avviso pubblico secondo le modalità previste nell’Avviso stesso e la stipula di un Patto locale per la lettura, nel quale i firmatari si impegnano a consolidare e supportare la lettura critica al fine di migliorare i livelli di competenze, abilità e saperi.
Tale titolo per la città di Brindisi significherà poter partecipare ai bandi per l’attribuzione di contributi economici, premi ed incentivi che il Centro per il libro e la lettura di volta in volta predisporrà.

“In sostanza – conclude l’amministrazione comunale - sarà uno strumento per la crescita socio-culturale della comunità urbana in grado di restituire una visione nuova di luoghi come librerie, biblioteche e altre strutture culturali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento