rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cultura

Concorso per la miglior tesi di laurea sull'ambiente

BRINDISI - Allo scopo di diffondere la cultura dello sviluppo compatibile con la tutela dell’ambiente e della salute, è istituito un premio alla migliore tesi di laurea, da destinare a un laureato che, con la propria tesi, abbia fornito un contributo scientifico sulla correlazione tra ambiente, salute e sviluppo. Il concorso è riservato a laureati di II livello in qualunque università italiana dal 2006 ad oggi. La partecipazione è gratuita. Le domande di partecipazione vanno presentate entro il 31 gennaio 2011 .

BRINDISI - Allo scopo di diffondere la cultura dello sviluppo compatibile con la tutela dell'ambiente e della salute, è istituito un premio alla migliore tesi di laurea, da destinare a un laureato che, con la propria tesi, abbia fornito un contributo scientifico sulla correlazione tra ambiente, salute e sviluppo. Il concorso è riservato a laureati di II livello in qualunque università italiana dal 2006 ad oggi. La partecipazione è gratuita. Le domande di partecipazione vanno presentate entro il 31 gennaio 2011 .

Possono partecipare al concorso i laureati che abbiano discusso la propria tesi a partire dall'anno 2006. Le domande di partecipazione al concorso dovranno essere redatte in carta semplice e fatte pervenire al Forum Ambiente Salute e Sviluppo presso lo Studio Legale De Carlo - via Casimiro 6 - 72100 Brindisi e dovranno contenere le seguenti indicazioni e i seguenti documenti:

  • Cognome e nome
  • Luogo e data di nascita;
  • Codice fiscale, residenza e domicilio eletto ai fini del premio;
  • Numero di telefono ed eventuali e-mail;
  • Titolo della tesi di laurea discussa;
  • Sintesi (250 parole) della tesi di laurea discussa se disponibile;
  • Copia cartacea della tesi;
  • Dichiarazione di non aver conseguito con la medesima tesi altri premi di laurea o borse di studio;
  • Autorizzazione a usare i dati personali trasmessi ai fini del concorso.
La documentazione fornita non sarà restituita. Le Tesi di Laurea presente dai candidati saranno conservate negli archivi del Forum e saranno consultabili su richiesta. L'ammontare del premio (al loro delle imposte di legge) sarà di ? 1.000,00 (euro mille). All'individuazione del vincitore del premio provvederà una commissione giudicatrice formata in numero dispari, da un componente del Forum e da due docenti universitari della provincia di Brindisi designati dal Forum stesso.

La commissione giudicatrice selezionerà la tesi cui conferire il premio e altre due eventualmente ritenute meritevoli di menzione. Dalla scadenza dei termini per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso, la commissione giudicatrice formulerà il proprio giudizio e stilerà la graduatoria di merito che sarà resa pubblica sui mezzi di informazione locale entro il 30 aprile 2011.

Il vincitore e i candidati le cui tesi siano state ritenute meritevoli di menzione riceveranno comunicazione dell'esito del concorso. La Commissione giudicatrice deciderà inoltre su ogni questione di interpretazione del regolamento e partecipazione al concorso. Il giudizio della commissione giudicatrice è insindacabile.

Il premio di cui al presente regolamento non può essere attribuito a laureati che con le loro tesi di laurea abbiano già conseguito altri premi di laurea o borse di studio. Il premio sarà consegnato nel corso di una iniziativa pubblica entro il mese di giugno esclusivamente al vincitore o a un suo rappresentante espressamente autorizzato dal vincitore con delega scritta che sarà presente alla cerimonia di premiazione. Il premio qualora non sarà ritirato non sarà assegnato al concorrente designato ma al secondo in graduatoria.

Per ogni chiarimento e informazione è possibile contattare la segreteria del premio all'indirizzo e-mail: forum.ambiente@libero.it scrivendo nell'oggetto: Premio di Laurea Ambiente Salute e Sviluppo "Carlo De Carlo" tel. 0831/216855 oppure dott. Giovanni Caputo tel 328/7668616.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso per la miglior tesi di laurea sull'ambiente

BrindisiReport è in caricamento