menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il libro di Remo Croci

Il libro di Remo Croci

Croci presenta il suo libro a Brindisi

BRINDISI - Questa sera alle 21,30, nella splendida cornice della Corte dell’ex Convento delle Scuole Pie (via Tarantini) il giornalista Remo Croci presenterà il suo ultimo libro “Da qui è nato il Vento” edito da “Inchiostroedizioni”.

BRINDISI - Questa sera alle 21,30, nella splendida cornice della Corte dell'ex Convento delle Scuole Pie (via Tarantini) il giornalista Remo Croci presenterà il suo ultimo libro "Da qui è nato il Vento" edito da "Inchiostroedizioni". Croci, giornalista professionista, è nato a San Benedetto del Tronto, ed è inviato delle reti Mediaset. Ed è proprio in virtù della sua assidua presenza, per questioni professionali, in Puglia ed a Brindisi in particolare, che il cronista marchigiano ama definirsi "brindisino d'adozione".

Nel corso della serata, intervistato dalla giornalista Pamela Spinelli, Remo Croci racconterà la sua ultima "fatica" letteraria, un viaggio a ritroso tra ricordi, aneddoti e personaggi della sua infanzia, vissuta nella cittadina marchigiana, San Benedetto del Tronto, dove tuttora vive con la sua famiglia e dove si rifugia appena il lavoro glielo consente. Tante le foto presenti all'interno del libro, molte delle quali raffiguranti i personaggi maggiormente caratteristici del ventennio compreso tra gli anni '60 ed '80. Centinaia i nomi riportati all'interno del libro, ognuno con una storia e con aneddoti degni di essere raccontati.

L'evento è patrocinato gratuito dal Comune di Brindisi.

IL LIBRO

E' come se, in un giorno di luglio del 2013, Remo Croci fosse salito su una macchina del tempo. Una specie di congegno piazzato nel bel mezzo di via Montebello e avesse ripercorso, a ritroso, gli ultimi cinque decenni. Per la sua ultima fatica letteraria il giornalista Mediaset indossa i panni di un vero e proprio viaggiatore impegnato in un percorso tra tempo e memorie attraverso i personaggi, i luoghi e le vicende che, tutte insieme, hanno fatto la storia recente del cuore cittadino. Chi ha vissuto in quell'intimo reticolato di stradine che compongono l'anima del centro sambenedettese, può ritrovare tra le pagine del libro personaggi spesso finiti in quel cassetto della memoria dove ognuno di noi finisce con l'accantonare la quotidianità che non è più tale. E così ecco riemergere la bottega di Romolo, la pizzeria di Osvaldo, le immancabili pallonate contro muri e finestre degli anni in cui erano le pochissime auto a dover fare attenzione ai bambini e non viceversa. Quella di Croci somiglia alla macchina del tempo di Wells, sempre ferma nello stesso punto ma capace di voli pindarici da un'epoca all'altra. La rampa di lancio e di arrivo è quella di un tratto di strada abbracciato da un lato dalla casa natale dell'autore e dall'altro dalla barberia dove il futuro giornalista, poco meno che adolescente, ha scoperto il mondo dei grandi indossando la casacca di ragazzo di bottega. Il viaggio si sofferma su luoghi storici e mai dimenticati come la Cantina di Mazzucche, la pizzeria di Osvaldo, le bancarelle del mercato settimanale con i caratteristici personaggi che riuscivano, tra mille sacrifici a portarle avanti. Tra le vie attraversate dal viaggio di Croci passano il carretto di frutta della "Palomma", quello di cartoni di "Giusì" e quello tutto bianco dei gelatai della Veneta. E ai bordi di queste vie tutta una serie di figure che rispondono a un nome e, soprattutto, a un soprannome. Gente che, in questi decenni, ha vissuto la via come una sorta di comune a cielo aperto, tutti uniti nella gioia per il ritorno in B della Samb del 1974, ugualmente compatti nel dolore e nella rabbia per la tragedia del Rodi di quattro anni prima. Il viaggio termina negli studi televisivi della Telecavo, nel suo primo giorno di lavoro da cronista dell'autore. Forse l'ultima volta in cui, quella via, ha potuto guardarla con gli occhi di un bambino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento