rotate-mobile
Cultura Ostuni

Foresteria presso il Museo: entro giugno i primi lavori

OSTUNI - Il Comune ha trasmesso alla Regione Puglia i progetti definitivi per la ristrutturazione di Palazzo Tanzarella e per il completamento della foresteria presso l’ultimo piano del museo civico di “Civiltà Preclassiche della Murgia meridionale”, già in gran parte sottoposto a intervento di riqualificatzione.

OSTUNI - Il Comune ha trasmesso alla Regione Puglia i progetti definitivi per la ristrutturazione di Palazzo Tanzarella e per il completamento della foresteria presso l'ultimo piano del museo civico di "Civiltà Preclassiche della Murgia meridionale", già in gran parte sottoposto a intervento di riqualificatzione.

Entrambi gli immobili sono situati lungo via Cattedrale, nel centro storico della "Città bianca". I progetti si riferiscono ai finanziamenti giunti ad Ostuni nell'ambito del programma stralcio di "Area Vasta Brindisina".

In base ai due finanziamenti di 800 mila euro ciascuno, il Comune (che si era già attivato per avere subito gli elaborati progettuali) ha provveduto a presentare gli atti tecnici delle due proposte progettuali, destinate a essere realizzate sull'onda del programma riservato alla "promozione e alle infrastrutture del potenziamento del turismo" in Ostuni.

"Sono soddisfatto" ha sottolineato il sindaco di Ostuni, Domenico Tanzarella "perché abbiamo presentato in tempi strettissimi i progetti. Puntiamo a utilizzare al meglio le risorse finanziarie reperite presso altri enti come la Regione e la Comunità europea".

I due finanziamenti servono a porre particolare attenzione al patrimonio storico - architettonico della "Città bianca" con la realizzazione di lavori di restauro e recupero dei due antichi palazzi e questo porterà ad un notevole beneficio per tutta la popolazione ostunese, il commercio e sarà di volano per un incremento turistico in quanto si completeranno

Rientranti nella programmatica 2007-2013 dei fondi che l'Unione Europea ha assegnato alle regioni per lo sviluppo dei territori, il Piano Strategico è lo strumento per disegnare il futuro delle diverse aree geografiche.

La "Città Bianca" fa parte dell'Area Vasta Brindisina sin dal 2005, quando la Regione Puglia avviò le procedure di selezione dei progetti per gli "Interventi di pianificazione e di progettazione innovativa relativi ai piani strategici per le città e le aree metropolitane".

Sulla scorta dei finanziamenti acquisiti, il Comune dovrà cantierizzare i lavori entro il prossimo 15 giugno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foresteria presso il Museo: entro giugno i primi lavori

BrindisiReport è in caricamento