rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cultura

"Friendly Floatees" al Paradiso

L’associazione Meridiani Perduti, l’Ispedis Comune di Brindisi ed il Centro di Aggregazione Giovanile “Brindisi Per I Giovani” presenteranno, il prossimo 11 Gennaio 2012 alle ore 18, presso il Centro di aggregazione giovanile “Brindisi Per i Giovani” del quartiere Paradiso, il cortometraggio Friendly Floatees, regia di Piero Gioia.

BRINDISI - L'associazione Meridiani Perduti, l'Ispedis Comune di Brindisi ed il Centro di Aggregazione Giovanile "Brindisi Per I Giovani" presenteranno, il prossimo 11 Gennaio 2012 alle ore 18, presso il Centro di aggregazione giovanile "Brindisi Per i Giovani" del quartiere Paradiso, il cortometraggio Friendly Floatees, regia di Piero Gioia.

"Nella primavera del 1995 due navi mollarono gli ormeggi all'incirca negli stessi giorni. Una si chiamava "APL China" e salpava dal porto di Hong Kong, Cina; l'altra si chiamava "Scanderbeg" e salpava dal porto di Durazzo, Albania. La "APL China" era un mercantile e trasportava paperelle di gomma per conto dell'azienda americana "Friendly Floatees"; anche la "Scanderbeg" era un mercantile, e trasportava profughi albanesi. Entrambe le navi ebbero un incidente qualche ora dopo la partenza e persero parte del loro carico in mare. Le paperelle di gomma galleggiavano. I profughi albanesi no"(Friendly Floatees)

Inizia così il cortometraggio " Friendly floatees", il dramma dello sbarco degli albanesi della "Skanderberg" avvenuto nel 1995 poco a largo della costa brindisina raccontato dagli occhi di un ragazzo di dodici anni. Ispirato all'omonimo raccconto di Emiliano Poddi, Friendly Floatees (letteralmente "Amichetti galleggianti") è il frutto del progetto "Corto Scuola - Tutti Registi" voluto dall'Ispedis Comune di Brindisi che ha coinvolto le scuole primarie e secondarie di primo grado della città di Brindisi da gennaio ad Aprile 2012.

Il cortometraggio della Scuola Salvemini-Virgilio, diretto da Piero Gioia con la troupe di Meridiani Perduti si è aggiudicato, in quell'occasione, la menzione speciale della giuria (presieduta da Antonella Gaeta, giornalista e presidente dell'Apulia Film Commission).

Lo scorso dicembre il corto è stato presentato al Festival Sottodiciotto di Torino e si è aggiudicato il Premio Unicef con la seguente motivazione: "Per la Delicatezza e l'assenza di retorica con cui racconta non soltanto il tema della migrazione, ma anche i climatici meccanismi psicologici che la sottendono".

Nel corso della serata del prossimo 11 gennaio il Cag ospiterà anche la cerimonia di consegna ufficiale del riconoscimento ricevuto a Torino all'amministrazione comunale che ha permesso la realizzazione del film.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Friendly Floatees" al Paradiso

BrindisiReport è in caricamento