rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cultura Mesagne

Gente, città e "memoria minerale"

MESAGNE – Si terrà a Mesagne questa sera alle ore 19 presso il chiostro del castello Normanno-Svevo l'incontro “Memoria Minerale”, momento per presentare il progetto “L'Identità di un popolo attraverso le pietre a cui dà forma”. Interverranno, oltre al sindaco della città di Mesagne Franco Scoditti, all'architetto coordinatore del progetto, Simonetta Dellomonaco, anche l'assessore regionale Area Assetto del Territorio, Angela Barbanente.

MESAGNE - Si terrà a Mesagne questa sera alle ore 19 presso il chiostro del castello Normanno-Svevo l'incontro "Memoria Minerale", momento per presentare il progetto "L'Identità di un popolo attraverso le pietre a cui dà forma". Interverranno, oltre al sindaco della città di Mesagne Franco Scoditti, all'architetto coordinatore del progetto, Simonetta Dellomonaco, anche l'assessore regionale Area Assetto del Territorio, Angela Barbanente.

Il progetto "Memoria Minerale" ideato appositamente per la città di Mesagne, racconta di un "cuore di pietra" - il suo centro storico che è proprio a forma di cuore - e cerca di riattivare le istanze di vita collettiva da cui si è partiti nel tempo in cui le città sono diventate la casa di ognuno, nei tempi in cui si dipingevano quadri come il "buon governo" e la raffigurazione di una città era sufficiente a trasmettere al popolo la fiducia e speranza.

Il progetto nasce proprio per ridare vita ai centri storici in questo caso a quello di Mesagne, vista anche la sua particolarità della forma e della sua bellezza fatta di pietre, mura e strade che si intrecciano delineando forme che regalano emozioni, riportando, anche oggi, in vita il sapere, la storia che è un vettore di trasmissione di ricordi.

"Le nostre città sono spesso senza anima, senza cuore, sono sistemi funzionali più o meno efficienti, più o meno ospitali, più o meno competitivi. - fanno sapere gli ideatori del progetto "Memoria Minerale" - . Le nostre città contemporanee possono essere più o meno belle esteticamente ma i nostri centri storici, più o meno belli che siano, restano sempre i custodi della nostra anima collettiva. L'esperimento di 'riattivazione identitaria' in un piccolo centro come quello di Mesagne potrà portare non solo al recupero dei valori culturali e relazionali ma anche allo sviluppo economico, andando a recuperare l'accezione nobile di questo termine proprio dai principi fondativi del fare città".

L'incontro di questa sera vedrà anche la presenza di Paolo Tanese, presidente del Consorzio di cooperative Elpendù (soggetto responsabile), mentre la presentazione integrale sarà affidata all'architetto Simonetta Dellomonaco, coordinatrice generale del progetto. Interverrà anche Carmelo Grassi, presidente del Teatro Pubblico Pugliese. Qui sotto il link con la sintesi del progetto Memoria Minerale.

MEMORIA MINERALE SINTESI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gente, città e "memoria minerale"

BrindisiReport è in caricamento