rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cultura

Gli amalfitani nella Brindisi medievale, fra insediamenti e imprese artistiche

Lo storico dell'arte brindisino Teodoro De Giorgio parteciperà a un convegno internazionale di studi sul tema Gli Amalfitani nella Puglia medievale

Il 15 e 16 dicembre 2017 si terrà ad Amalfi il convegno internazionale di studi sul tema Gli Amalfitani nella Puglia medievale. Insediamenti, fondaci, vie e rotte commerciali, relazioni artistiche e culturali. L’incontro, organizzato e promosso dal Centro di Cultura e Storia Amalfitana, vedrà la partecipazione di illustri studiosi sia italiani che stranieri e si svolgerà in tre sessioni presso la Biblioteca Comunale.

In un'ottica rigorosamente scientifica, il convegno porrà in risalto dimensioni, topologie e aspetti di interrelazioni antiche e feconde tra le popolazioni delle due Regioni, non solo, ma rivelerà anche spazi che travalicano quelli meramente materiali, commerciali e sociali, per proiettarsi nell’ambito immateriale di circuiti culturali e cultuali nell’orbita di Bisanzio e di Costantinopoli

L'intervento dello storico dell'arte brindisino Teodoro De Giorgio analizzerà gli insediamenti e le imprese artistiche degli amalfitani a Brindisi tra XII e XIII secolo. I navigatori e i mercanti amalfitani, dalla seconda metà del XII secolo, scelsero Brindisi, col suo celebre porto, come scalo privilegiato per i loro traffici con l’Oriente. Grazie agli ottimi rapporti con le autorità civili e religiose, la comunità amalfitana si stanziò in corrispondenza della principale arteria urbana, dando vita al rione detto «di Scala» in ragione della principale provenienza dei suoi membri.

Qui venne eretta, e intitolata a «Santa Maria di Scala», la chiesa di riferimento della colonia. Gli amalfitani rivestirono incarichi al servizio delle magistrature cittadine e della Corona e, allo scopo di manifestare pubblicamente il loro prestigio sociale, lasciarono memoria della loro presenza con donazioni e rendite in favore del Capitolo metropolitano e con la commissione di opere pubbliche.  

Maggiori info sul sito: https://www.centrodiculturaestoriaamalfitana.it/

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli amalfitani nella Brindisi medievale, fra insediamenti e imprese artistiche

BrindisiReport è in caricamento