rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cultura

Gunè, il filo rosso delle arti

BRINDISI – Sabato 10 settembre, presso il chiostro dell’Archivio di Stato di Brindisi lo spettacolo di danza, musica, canto e arte “Gunè la tela delle Donne”. La performance avrà inizio alle ore 20,30. La serata rientra nel progetto di “Città aperte 2011”, è promosso dall’azienda di promozione turistica della città di Brindisi e finanziato con fondi dell’Unione Europea. La regia e coreografie dello spettacolo, sono a cura di Chiara Sergio per “Officina Creattiva”.

BRINDISI - Sabato 10 settembre, presso il chiostro dell'Archivio di Stato di Brindisi lo spettacolo di danza, musica, canto e arte "Gunè la tela delle Donne". La performance avrà inizio alle ore 20,30. La serata rientra nel progetto di "Città aperte 2011", è promosso dall'azienda di promozione turistica della città di Brindisi e finanziato con fondi dell'Unione Europea. La regia e coreografie dello spettacolo, sono a cura di Chiara Sergio per "Officina Creattiva".

Gunè è il filo rosso che lega la poesia alle arti, passando attraverso la musica, la danza, la pittura e il teatro. Sul tema delle donne, declinato in tutte le forme, partendo da testi di poetesse del '900 di area mediterranea e attraverso un viaggio musicale, danzano Chiara Sergio - coreografa dello spettacolo, Daniela Nisi - voce recitante, Francesca Alparone, Azzurra Peragine, Benedetta Quistelli, suonano invece, Paola Petrosillo - chitarra e voce, Elisabetta Nuzzo - percussioni africane, Francesca Pergola - flauto.

Durante lo spettacolo saranno anche proiettate immagini di opere di artisti contemporanei. Per maggiori informazioni sulla serata che si terrà domani sabato 10 settembre, si può contattare direttamente l'ufficio dell'Archivio di stato di Brindisi al numero 0831/523412 oppure inviare una e-mail all'indirizzo di posta elettronica as-br-@beniculturali.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gunè, il filo rosso delle arti

BrindisiReport è in caricamento