menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fabbrica Folk

Fabbrica Folk

I Fabbrica Folk alle Officine Cantelmo

SAN PIETRO VERNOTICO - Sabato 24 Novembre alle 10 presso le Officine Cantelmo di Lecce la band di San Pietro Vernotico “Fabbrica Folk” presenterà al pubblico e alla stampa il primo lavoro discografico nell'ambito della manifestazione culturale “Città del Libro”.

SAN PIETRO VERNOTICO - Sabato 24 Novembre alle 10 presso le Officine Cantelmo di Lecce la band di San Pietro Vernotico "Fabbrica Folk" presenterà al pubblico e alla stampa il primo lavoro discografico nell'ambito della manifestazione culturale "Città del Libro".

L' album omonimo "Fabbrica Folk" contiene tutti i brani tradizionali salentini più famosi riarrangiati secondo la personale visione della musica popolare della band brindisina, "con l'unico scopo di far ballare per oltre due ore chi, senza farci caso, sentirà il bisogno di muoversi a ritmo in piena libertà".

Il gruppo Fabbrica Folk è nato nel 2011 dall'ispirazione di sette musicisti provenienti da universi stilistici ed espressivi variegati ma uniti da una sola esigenza: "Scandagliare le radici della tradizione salentina per carpirne le sfumature e i linguaggi strumentali che fanno della musica un 'non luogo' geografico".

Questa la band: Davide Marangio, di San Pietro Vernotico 28anni, voce e chitarra; Davide Cafueri, 26 anni di Latiano, voce e organetto; Giuseppe Ciancia, di Sternatia, 32 anni, percussioni, Antonio Donadeo, di Tricase 29 anni, batteria; Carlo Cazzato, Tricase 30 anni, basso elettrico; Roberto Gemma, Lecce 50 anni, fisarmonica; Roberto Gagliardi, di Lecce 50 anni, sax e Gianluca Longo, 36 anni di Torchiarolo, mandola e mandolino.

"Attraverso l'utilizzo di strumenti moderni e della tradizione, Fabbrica Folk cerca di liberare i brani già editi dagli stereotipi della tradizione salentina, ponendosi al servizio di una ricerca sperimentale libera. La matrice "popolare" di Fabbrica Folk diviene così un pretesto, un punto di riferimento da cui partire per trascinare l'ascoltatore dal groove ruvido, graffiante e ostinato a un mare calmo, illuminato solo dalle lampare della sera".

Il Tour 2012 è stato accompagnato in ogni tappa italiana dalle opere pittoriche sul tema del Tarantismo del pittore sanpietrano Massimo Marangio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sanremo, sul palco dell'Ariston anche una ballerina brindisina

Attualità

L'associazione 72019 lancia "sanvito.online", la web app dei ristoratori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Frutta e verdura di stagione: la spesa di marzo

Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento